Territorio

Edicole di Torino: chiuse la metà in 10 anni

509
Tempo di lettura: < 1 minuto

Le edicole di Torino stanno vivendo una situazione drammatica. Colpa della crisi dell’editoria che ha visto negli ultimi anni una drastica diminuzione della vendita dei quotidiani. Colpa dell’avvento di internet e di un nuovo modo di comunicazione e di diffusione delle notizie.

Le edicole di Torino non fanno eccezione

Leggendo i dati la situazione che emerge a Torino non è buona. Secondo le stime fornite da Palazzo Civico più della metà ei vecchi punti vendita presenti in città sono, ormai, chiusi o in procinto di abbassare definitivamente la serranda.

Secondo le stime fino a 12 anni addietro erano 500 le edicole presenti in città, adesso sono meno della metà. Solo 240 hanno resistito alla crisi e sono ancora operative e regolarmente funzionanti. Come se non bastasse alcune non riescono neanche più a pagare la tassa comunale sull’utilizzo del suolo pubblico. Basta fare un giro sui principali siti immobiliari per imbattersi in annunci di vendita di chioschi. E di conseguenza il loro futuro è segnato, a meno di un drastico e veloce intervento da parte di Palazzo Civico.

La situazione in cui versa il settore è ben conosciuta dal Comune, conscio che le strutture chiuse oltre a diminuire i servizi nel quartiere, influiscono anche sul degrado della zona. Entro settembre, così. la Giunta Comunale si è prefissa di avviare un tavolo di lavoro con tutte le parti in causa. Sarà il momento per censire tutte le loro attività in città e vedere se esista la possibilità di mettere mano al regolamento Comunale.

Tag
509

Related Articles

509
Back to top button
Close
Close