Articoli HP

All’ospedale di Pinerolo si effettua il primo trapianto combinato di legamenti e menisco

583
Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo il primo intervento di protesi di gomito e dopo il primo di trapianto meniscale da cadavere per via artroscopica, l’ospedale di Pinerolo raggiunge un nuovo traguardo.

Qui è stato infatti effettuato un intervento combinato di trapianto meniscale, osteotomia correttiva tibiale e revisione di ricostruzione di legamento crociato anteriore con allotrapianto da cadavere con assistenza artroscopica.

Queste tre operazioni, tutte di rara applicazione ed elevata complessità, vengono svolte solo in pochi centri di riferimento, tra i quali ora spicca anche l’ospedale Agnelli.

Pinerolo, ecco l’équipe che ha effettuato il trapianto

Quest’ultimo intervento, quello di trapianto combinato di legamenti e di menisco è sicuramente il più complesso dei tre.

L’équipe che si è occupata del caso era guidata dall’ortopedico dell’ospedale Agnelli, il Dott. Mario Formagnana.

Ad assisterlo c’era una squadra internazionale, composta dal Dott. Simone Perelli, e dal Dott. Gonzalo Rojas.

Il lavora infatti all’Istituto catalano di traumatologia sportiva di Barcellona, mentre il secondo opera a Santiago del Cile.

Indispensabile il supporto dell’équipe della S.C. Ortopedia di Pinerolo, ed in particolare del Dott. Marco Gulmini e del Dott. Leonardo Cotella.

Hanno collaborato anche il personale delle sale operatorie e l’équipe anestesiologica, con a capo il Dott. Mauro Pastorelli.

Trapianto combinato di legamenti e menisco: l’intervento è stato effettuato su un 37enne

Il trapianto di menisco viene principalmente effettuato su giovani che, in seguito ad una precedente lesione o ad un’asportazione del menisco, presentano un’usura del ginocchio.

In particolare, l’intervento effettuato all’ospedale di Pinerolo è stato eseguito su un paziente di 37 anni.

In un altro ospedale, l’uomo era stato operato di ricostruzione del legamento crociato anteriore e asportazione del menisco mediale.

Il fallimento dell’intervento per rirotturra del nuovo legamento aveva causato la comparsa di usura della cartilagine del ginocchio.

L’intervento effettuato all’Agnelli ha dato la possibilità al paziente di recuperare la funzione del ginocchio e la propria mobilità.

Il trapianto è stato effettuato attraverso il sistema di donazione degli organi ed ha fatto in modo che il ginocchio non andasse precocemente in artrosi.

Per realizzare l’operazione, è stata utilizzata la strumentazione dell’Asl To3, che dispone di strumenti all’avanguardia come, ad esempio, una colonna artroscopica di ultima generazione.

Lo strumento è stato impiegato grazie alle competenze dell’équipe ortopedica, della quale fanno parte il Dott. Lollino e il Dott. Formagnana.

Primo trapianto combinato di legamenti e menisco: il successo dell’Asl To3

La S.C. Ortopedia di Pinerolo è stata recentemente ampliata grazie all’arrivo di due nuovi medici: la Dott.sa Cristina Ghia e il Dott. Marco Gulmini.

L’allargamento dell’organico dell’équipe ha permesso l’introduzione, all’Ospedale Agnelli di Pinerolo, di tecniche nuove.

Un caso è quello della chirurgia conservativa del ginocchio, o il trattamento delle patologie traumatiche e degenerative.

Franca Dall’Occo, Direttore Generale AslTo3, sottolinea l’importanza della tecnologia strumentale d’avanguardia.

Mettendo a disposizione dei medici questi strumenti, si possono infatti allargare le prospettive di sviluppo dell’attività.

Nonostante l’emergenza sanitaria, infatti, aggiunge Dall’Occo, a Pinerolo nel 2021 sono stati eseguiti oltre 1200 interventi.

L’obiettivo è quello, per l’Asl To3, di crescere ancora sia per quanto riguarda il numero che per la tipologia.

Asja D’Arcangelo

583

Related Articles

583
Back to top button
Close
Close