Articoli HPSanità

A Pinerolo impiantato per la prima volta a una paziente un defibrillatore sotto pelle

671
Tempo di lettura: < 1 minuto

Pinerolo è stato installato un defibrillatore sotto pelle a una paziente con problemi al cuore.

All’ospedale della cittadina della provincia torinese è stato realizzato un intervento piuttosto delicato, che raramente viene effettuato. Il reparto di Cardiologia della struttura ospedaliera pinerolese ha ospitato una donna di 50 anni, che ha ricevuto un defibrillatore sottocutaneo, installato mediante l’utilizzo dell’ipnosi.

Si tratta di un’assoluta novità, poiché si tratta del primo caso di questo genere di interventi all’interno di una struttura dell’Asl To3.

I dettagli dell’operazione che hanno permesso l’installazione del defibrillatore sotto pelle

L’operazione in questione è stata condotta prima con l’ipnosi della paziente, e poi con la procedura di installazione del dispositivo. L’apparecchiatura è stata impiantata per via toracica, dalla parte sinistra, per poter coprire interamente il cuore.

Attraverso l’anestesia è stato possibile operare in condizioni di totale tranquillità e riducendo al minimo il dolore. La paziente era dunque sveglia e conscia della situazione, ed ha superato alla grande l’intervento. Ora la 50enne sta bene e presto potrà riprendere la propria vita, con un notevole miglioramento della qualità della quotidianità.

Un’altra dimostrazione di grande prestigio della sanità torinese, sia a livello cittadino che metropolitano. Presto questa tecnica sarà adottata anche in altre strutture ospedaliere di Torino e della provincia, e non solo: un simile metodo può rivelarsi veramente rivoluzionario.

671

Related Articles

671
Back to top button
Close
Close