Articoli HPTerritorio

Torino, Le riprese di Fast & Furious mandano in tilt il traffico

2220
Tempo di lettura: < 1 minuto

L’entusiasmo a Torino per le riprese del decimo capitolo di Fast & Furious è alle stelle, tuttavia il traffico in città è paralizzato.

Nella Città della Mole sono arrivati diversi operatori, circa 500, oltre che a cineprese e auto sceniche che hanno costretto il Comune a chiudere diverse strade.

Palazzo di Città incasserà circa quattro milioni di euro, ma le polemiche per la viabilità e i parcheggi non mancano.

Fino al prossimo 6 giugno le strade saranno impegnate per le riprese, con la viabilità ancora condizionata dal set del film. Ad aumentare l’astio c’è anche la notizia che Torino non verrà citata nella pellicola: infatti le strade della Città della Mole sono state camuffate da quelle di Roma per motivi di copione – tant’è che in città si nota i bus di ATAC, equivalente romana di GTT.

Le riprese di Fast & Furious bloccano il traffico di Torino: i dettagli

Ponte Umberto I, Ponte Vittorio Emanuele I, Murazzi del Po, Via Roma, Largo IV Marzo, Piazza Crimea e Corso Fiume sono le location della pellicola di Universal Pictures.

Le stime sul traffico torinese non sorridono alla produzione cinematografica. Infatti per percorrere da piazza Vittorio alla Gran Madre, circa 200 metri, si impiegano 14 minuti durante le riprese.

Inoltre in città sembrano essere spariti i vigili urbani, poco presenti anche all’uscita delle scuole. Le arterie che confinano col set del film presentano interminabili code d’auto verso tutte le direzioni.

Inoltre mancano posti auto, aumentando ancor di più le difficoltàlegate alla viabilità.

Gli unici a sorridere sono i bar e i ristoranti di zona: per loro gli affari vanno alla grande grazie all’imponente troupe del film.

2220

Related Articles

2220
Back to top button
Close
Close