Innovazione

Torino, a Palazzo Madama le guide vengono svolte da un robot

1316
Tempo di lettura: < 1 minuto

Fino al 13 maggio Palazzo Madama, a Torino, vedrà una guida turistica di eccezione: il robot R1.

La struttura torinese sta vedendo una fase di restauro, che durerà 500 giorni, ma anche il modo di guidare i visitatori potrebbe essere presto cambiato.

Una galleria che da sempre conserva la storia di Torino, ma che adesso potrebbe portare gli appassionati in una nuova era di comprendere l’arte.

Un robot guida i turisti all’interno di Palazzo Madama di Torino: i dettagli

L’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova ha creato un robot umanoide in grado di fare da visita turistica all’interno di alcuni musei.

Palazzo Madama di Torino ha scelto di sperimentare R1 all’interno della sala delle ceramiche, e guiderà appassionati e curiosi fino al 13 maggio.

Il dispositivo è in grado di muoversi e comunicare grazie a una connessione 5G ed è alto un metro e 25 centimetri con un peso di circa 50 chili. Inoltre la sua composizione è del 50% di plastica e 50% in fibra di carbonio.

Il robot non solo narra le opere all’interno della sala, ma è anche in grado di rispondere alle domande inerenti alle opere.

Un altro robot invece, il Double 3, guiderà gli appassionati nei sotterranei di Palazzo Madama.

Tuttavia R1 farà presto capolino in un altro grande museo torinese: il Gam. La guida robotica arriverà in questa struttura a partire dal 25 maggio.

Tag
1316

Related Articles

1316
Back to top button
Close
Close