Articoli HPTerritorio

Economia, Torino al 59° posto nella classifica delle città più care

957
Tempo di lettura: < 1 minuto

Secondo i dati Istat, Torino occupa il 59° posto nella classifica delle città più care d’Italia. Finalmente una buona notizia per la città della Mole, che si conferma essere una delle città italiane meno care.

Infatti, nella classifica stilata dall’Ufficio studi dell’unione Nazionale Consumatori in base ai dati Istat, Torino occupa la 59° posizione su 80 città in graduatoria.

Il podio poco illustre è occupato da Bolzano, seguito da Piacenza e Forlì-Cesena. Secondo questi dati, Torino ha un rincaro annuo per la famiglia media di 1275 euro e un’inflazione annua di febbraio del 4,9%.

Dati molti positivi, soprattutto se li si mette a confronto con quelli della prima classificata Bolzano: 2163 euro di rincaro annuo e inflazione annua del 6,8%.

I risultati ottenuti dalla città della Mole sono inoltre perfettamente in linea con quelli della Regione.

Il Piemonte, infatti, nella classifica delle regioni più care occupa il 12° posto su 20. A garantirle questa buona posizione sono stati i dati riguardanti l’inflazione (5,1%) e il rincaro annuo per la famiglia media (1232 euro).

Torino al 59° posto nella classifica delle città italiane più care: ecco tutti i dettagli

In cime alla classifica svetta il Trentino-Alto Adige con l’inflazione al 6,5% e il rincaro annuo per la famiglia media di 1761 euro.

Al secondo e al terzo posto si sono invece classificate rispettivamente la Valle d’Aosta e la Liguria.

Il luogo comune secondo cui Roma e Milano siano le città più costose d’Italia è stato smentito. La capitale italiana si trova infatti al 16° posto, con rincaro per la famiglia annuo di 1530 euro e 5,9% di inflazione.

Milano invece si è posizionata 23esima, con un rincaro annuo di 1478 euro e l’inflazione al 5,1%.

Risultati e percentuali, comunque, lontane da Torino, che ora può vantare di essere una delle città italiane meno care.

957

Related Articles

957
Back to top button
Close
Close