Articoli HPTerritorio

Torino, dopo dieci anni i murazzi rinascono

1535
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dieci anni di attesa, dubbi e progetti mai approvati i Murazzi di Torino sono pronti a rinascere dopo un grande immobilismo da parte del Comune.

Palazzo di Città, nell’ultimo bando, ha dimostrato di voler far sul serio, anche se ha lasciato intendere che le discoteche saranno poco presenti. Una mossa in controtendenza con la storia della zona, nota proprio per le serate a suon di musica.

Tra le tante proposto, invece, c’è quella di creare un porto urbano sul fiume Po.

I Murazzi di Torino sono pronti a ripartire con un nuovo bando: i dettagli

Il Comune di Torino, questa volta fa sul serio, ed è pronto a ridare a Torino un pezzo della propria storia. I Murazzi dovrebbero ripartire in estate dopo due lustri di assenza, in una nuova veste che vuole accogliere gli eventi della città.

Le serate danzanti ci saranno, con Gianca, che aprirà un locale 2.0, ma l’anima della zona muterà, stando al bando rilasciato dal Comune.

A maggio, grazie alla cordata Edit, dovrebbe partire il progetto di porto urbano per navigare il Po all’interno del territorio comunale.

Il piano, inoltre, prevede l’apertura entro giugno di sette locali sul lato destro dei porticati, mentre a settembre se ne dovrebbero contare ben dieci.

Tra questi si ripartirà da Giancarlo, che ha scelto di non mutare il nome per dare un senso di continuità col passato.

Inoltre a metà giugno ci sarà una grande attesa per il Capodoglio, che tra i soci fondatori vanta anche il rapper Willie Peyote.

1535

Related Articles

1535
Back to top button
Close
Close