Articoli HPEventi

Eventi, l’Eurovillage per l’Eurovision di Torino crea polemiche

930
Tempo di lettura: < 1 minuto

Mancano meno di sei settimane all’inizio dell’Eurovision di Torino, e la Città della Mole ha deciso di allestire l’Eurovillage al Parco del Valentino.

La cornice dello storico polmone verde della città è stata scelta per diverse esigenze legate alla fan zone del grande evento musicale.

Infatti l’organizzazione vuole uno spazio che permetta l’installazione di due padiglioni. Una scelta legata all’esigenza di creare più eventi in simultanea e contingentare gli ingressi. Uno spazio maggiore rispetto a piazza San Carlo, prima scelta per ospitare la zona dedicata ai fan che non avranno accesso al PalaAlpituor.

Inoltre durante i giorni dell’evento, 10, 12 e 14 maggio 2022, entrambi i palchi offriranno la visione dell’evento a chi accorrerà all’Eurovillage.

Tuttavia questa scelta ha trovato anche dei detrattori, soprattutto all’interno delle fazioni ambientaliste.

L’Eurovillage dell’Eurovision di Torino crea divisioni: i dettagli

L’Eurovision si prepara ad arrivare a Torino, e la macchina organizzativa si è avviata da tempo per rendere l’evento perfetto.

Tuttavia l’annuncio della creazione dell’Eurovillage al Parco del Valentino, anziché in Piazza San Carlo, ha creato malumori nei comitati ambientalisti della città.

Infatti le organizzazione a tutela del verde sostengono che questa mossa del Comune possa danneggiare il verde dello storico parco. Preoccupano anche i rifiuti che un tale afflusso di gente potrebbe creare, danneggiando la flora dell’area.

Associazioni di cittadini e Comune si siederanno al tavolo per tutelare il parco. Infatti il regolamento cittadino non vieta manifestazioni nei parchi cittadini, tuttavia impone rigidi paletti che i residenti chiedono di rispettare al fine di non far decadere una zona di grande interesse cittadino.

930

Related Articles

930
Back to top button
Close
Close