Articoli HPEventi

Torino, il Parco del Valentino rinasce per ospitare l’Eurovillage

890
Tempo di lettura: < 1 minuto

A Torino la primavera all’insegna dell’Eurovision Song Contest è molto fiorita e permetterà una rinascita del Parco del Valentino con l’Eurovillage.

Parco considerato il polmone verde della città, molto amato dai suoi cittadini e che negli ultimi anni era entrato in crisi d’identità.

Sarà proprio al Parco del Valentino che dal 7 al 14 maggio 2022 verrà inaugurato l’Eurovillage. Si tratta di un luogo in cui, insieme alle quaranta delegazioni dei vari Paesi, si prevede un afflusso di oltre 20 mila persone.

Ci sarà un’area spettacoli in cui verranno allestiti palco e maxi-schermi, che trasmetteranno in diretta le due serate delle semifinali (10 e 12) e la finalissima, la cui sede sarà il Palaolimpico.

Il Parco del Valentino di Torino ospiterà l’Eurovillage: i dettagl

La centralità del Valentino è fondamentale per riportare i torinesi e i turisti sui suoi prati. Il villaggio aprirà all’insegna della pace e dell’inclusione, per non scordare le atrocità di ciò che sta succedendo in Ucraina.

Circa 30 chioschi e locali faranno parte della settimana di accoglienza sia durante il giorno che durante gli orari serali.

Da definire ancora ci sono gli aspetti legati alla sicurezza dell’area, facendo attenzione all’eventuale allestimento di dehors e tavoli esterni.

Dopo anni di chiusure e di stato d’abbandono il Valentino tornerà a respirare, diventando un’importante ricordo della città di Torino per visitatori e turisti.

Si sta lavorando affinché i torinesi (e non solo) possano vivere al 100% questo momento, partecipando anche ad eventi culturali e musicali all’aperto, in totale sicurezza. Si tratta di un’esperienza immersiva, che va oltre allo spettacolo principale.

In questi giorni si sta definendo il programma artistico.

Il palco presente non sarà invasivo, per rispettare il contesto e l’ambiente circostante.

L’Eurovillage si aprirà nel segno della pace e dell’inclusione. Tema a cuore a tutta la giunta e al sindaco di Torino.

890

Related Articles

890
Back to top button
Close
Close