AnimaliArticoli HP

Piemonte, svolta per gli agricoltori: potranno sparare ai cinghiali

1538
Tempo di lettura: < 1 minuto

Da diverso tempo i cinghiali in Piemonte sono un problema che la Regione vuole limitare, e l’ultima ordinanza concede agli agricoltori di sparare agli ungulati.

Infatti in Piemonte, soprattutto a Torino, gli avvistamenti nei centri urbani crescono a vista d’occhio, portando a diverse ipotesi sui tavoli di confronto.

L’ultima emergenza riguarda la peste suina che ha colpito i cinghiali, che rischiano di trasmetterla ad altri animali con dei morsi. Anche le aziende animaliste si sono dette consapevoli dell’eccessiva proliferazione degli ungulati, cercando una soluzione rispettosa per la vita degli animali.

Invece l’ultimo provvedimento regionale lascia diverse perplessità per modi e tempi del provvedimento. Infatti il 28 dicembre 2021 agricoltori e associazioni animaliste avevano sottoscritto un’intesa per limitare la caccia dei cinghiali stessi.

La Regione Piemonte autorizza gli agricoltori a sparare ai cinghiali: i dettagli

Alberto Cirio, governatore della Regione Piemonte, ha firmato un’ordinanza contro la proliferazione dei cinghiali nelle campagne della regione. Un’ordinanza che vuole anche limitare la diffusione della peste suina africana, giunta nel territorio piemontese.

Il provvedimento sarà valido fino al 30 giugno, con diverse modalità in base alle zone, tuttavia preoccupa la voce che concede agli agricoltori di sparare agli ungulati.

Gli agricoltori che potranno aprire il fuoco contro la selvaggina saranno esclusivamente coloro muniti di porto d’armi. Un provvedimento disposto nella Provincia di Torino, e che vedrà inoltre il controllo da parte di vigilanza delle aree protette, agenti della Città Metropolitana e dagli stessi proprietari terrieri.

Inoltre, la caccia al cinghiale potrà essere svolta anche di notte mediante l’ausilio di visori notturni.

Un provvedimento che ha lasciato perplessi tutti, dagli animalisti agli organi di caccia, che si chiedono come potranno essere coordinate le attività di caccia.

1538

Related Articles

1538
Back to top button
Close
Close