Articoli HPTerritorio

Torino, pista ciclabile di Via Nizza pericolosa: ecco i cambiamenti

1207
Tempo di lettura: < 1 minuto

La pista ciclabile di Via Nizza, a Torino, che percorre il centro città e la periferia sud, si interrompe in Piazza Carducci. Questo può rappresentare un problema per tutti coloro che, a bordo di una bici, devono attraversare la piazza, sempre molto trafficata.

Per contrastare l’emergenza è anche nata un’app per tutelare i ciclisti.

Pochi giorni fa è stato effettuato un sopralluogo delle commissioni Urbanistica del Consiglio comunale e della Circoscrizione 8.

Un progetto del Comune di Torino per contrastare gli incidenti sulla pista ciclabile Via Nizza: i dettagli

Il progetto deve diventare esecutivo entro la fine dell’anno e consiste in un anello ciclabile bidirezionale attorno alla piazza, in grado di smaltire la circolazione ciclabile sia in entrata che in uscita su entrambe le direzioni.

Si tratta di un progetto in grado di rafforzare il nuovo corso ambientale della piazza, già iniziato con la pedonalizzazione della parte centrale.

Le auto potranno continuare a percorrere la piazza in tutti e due i sensi di circolazione ma cambieranno il numero di corsie disponibili. In direzione sud saranno tre, mentre verso il centro verranno ridotte ad una.

Il presidente della commissione Tony Ledda si è espresso soddisfatto per l’intervento che ci sarà. L’intervento completerà un lungo tratto riservato alla mobilità dolce.

La presentazione dell’anello ciclabile di corso Bramante è la conclusione di un progetto avviato in precedenza. Con la conclusione dei lavori verrà consegnata ai cittadini un’infrastruttura ciclabile che unirà il centro con la periferia sud della città.

1207

Related Articles

1207
Back to top button
Close
Close