Articoli HPTerritorio

Turismo Torino e Piemonte: stop delle prenotazioni dagli USA

874
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il turismo internazionale extra europeo si trova a rivivere una situazione di incertezza a causa della guerra in Ucraina con il conflitto che ha bloccato le prenotazioni degli USA da ormai una decina di giorni in Piemonte.

Questo ovviamente rappresenta un rischio per il turismo in tutte le nazioni europee, e di conseguenza anche in Italia e in Piemonte.

L’idea della Regione Piemonte per ripartire dopo la pandemia ha a che fare con una strategia di promozione. Si prevede una collaborazione tra industria e turismo: internazionalizzazione.

Stop momentaneo del turismo in Piemonte dagli USA: i dettagli

L’obiettivo è quello di mettere insieme l’eccellenza dell’industria per fare da traino al turismo. Si lavora insieme per collaborare, non c’è nessuna antitesi.

La prima tappa di tale progetto è Dubai, dove il Piemonte ha deciso di investire 2 milioni di euro per la promozione e per partecipare alle fiere, tra cui l’Expo.

Il filo logico che si sta seguendo è quello di puntare sui mercati che si riconoscono già come interessati, analizzando con un algoritmo le ricerche online, in modo da proporre una pubblicità ben mirata.

Proprio da qui nasce la decisione di partecipare a maggio ad una fiera a Tel Aviv. Si tratta di una fiera per le imprese che apre nuovi scenari turistici grazie al volo diretto di Ryanair.

Gli obiettivi futuri saranno USA e Canada. Ci si andrà a presentare in Texas e a Toronto.

Facendo un riferimento concreto ai dati sul turismo, il 2021 non è stato affatto male per il Piemonte. Dopo il lockdown i mesi estivi di giugno e luglio hanno registrato un aumento degli arrivi del 54%. Il mese di agosto ha addirittura evidenziato movimenti turistici comparabili a quelli del 2019.

874

Related Articles

874
Back to top button
Close
Close