Articoli HPInnovazione

Torino, Mole Urbana: al via la produzione, previste nuove assunzioni

1641
Tempo di lettura: < 1 minuto

Mole Urbana è il nome di un’intera gamma di veicoli elettrici concepita dal designer siciliano Umberto Palermo e prodotta a Torino. La sua idea è quella di realizzare un quadriciclo per uso urbano. Si tratta di un mezzo relativamente economico, elettrico, compatto e destinato sia al car sharing che alla proprietà individuale.

A Torino verrà prodotta Mole Urbana: i dettagli

Mole Urbana è stata annunciata nell’aprile del 2020 e presentata con un prototipo al Museo dell’Automobile di Torino a luglio del medesimo anno.

Attualmente siamo in procinto dell’avvio della sua produzione e della vendita prevista per il 2022.

A livello di produzione attualmente i dipendenti sono 15, ma si dovrebbe arrivare fino a 70 nel 2023 e anche oltre se le vendite daranno segnali positivi.

Per quanto riguarda l’omologazione della gamma del quadriciclo è stata scelta la società tedesca Dekra. Entro la fine di giugno di quest’anno dalla fabbrica usciranno i primissimi 50 esemplari per i test, i collaudi e l’omologazione stessa.

Invece, il taglio del nastro inaugurale della produzione per la vendita è previsto per la fine del 2022, se la crisi dei microchip lo permetterà.

L’obiettivo che si pone Umberto Palermo è quello di arrivare a 5.000 unità nel terzo anno di produzione, ovvero un numero che potrebbe aumentare senza intoppi se andranno in porto alcune trattative in corso attualmente riguardanti il delivery.

Palermo ha già investito un milione di euro nel progetto di Mole Urbana e prevede di investirne altri tre.

La produzione è già stata avviata all’interno della fabbrica ex Stola, poi Blutec di Rivoli (Torino).

Al progetto si affianca anche quello delle stazioni di ricarica, che stanno notevolmente aumentando nell’ultimo periodo e che rischiano anche di diventare un elemento di disturbo estetico.

Deriva proprio da qui l’idea di una gamma di colonnine che possano stabilire un contatto e un dialogo con il territorio torinese.

1641

Related Articles

1641
Back to top button
Close
Close