Innovazione

Innovazione, Mole Urbana sarà prodotta a Torino: un quadriciclo smart

2479
Tempo di lettura: < 1 minuto

Torino continua ad essere il centro dell’innovazione italiana e nella provincia torinese verrà prodotto il quadriciclo smart Mole Urbana.

Un progetto che vede nel capoluogo piemontese il naturale laboratorio, essendo la Città della Mole da tempo nella lista nera dellì’inquinamento.

Torino infatti è pronta ad aumentare le aree pedonali e prendere misure drastiche per ridurre la quantità di polveri sottili nell’area. Infatti la situazione è delicata, con il capoluogo piemontese che ha superato il limite di sforamenti di polveri sottili per il 2021 già lo scorso ottobre.

Un’iniziativa che inoltre sorge nella capitale italiana dell’auto, e che proprio con le quattro ruote vuole migliorare la qualità dell’aria che respiriamo.

A Torino nasce Mole Urbana, un quadriciclo smart innovativo: i dettagli

Umberto Palermo ha ideato il progetto Mole Urbana per rendere il traffico nelle città sostenibile e più a misura d’uomo, strizzando l’occhio all’ambiente e all’abbattimento dell’inquinamento urbano.

Il quadriciclo nascerà nella provincia di Torino, in un stabilimento di 13 mila metri quadri e creerà trenta posti di lavoro. Inoltre nello stabile saranno creati anche allestimenti per veicoli commerciali.

I primi test sulle batterie al litio hanno dato risultati convincenti: l’autonomia è stimata dai 100 ai 280 chilometri.

L’azienda, dopo le tante sperimentazioni, ha annunciato anche le misure del quadriciclo, studiato per essere a misura di traffico. Il mezzo sarà omologato in tre categorie distinte: quadriciclo leggero, pesante e commerciale con versioni che passeranno da 7 a 9 grazie alla sua flessibilità produttiva.

Saranno presentate due versioni estetiche: cabrio e coupé e sarà guidabile a partire dai 14 anni di età.

L’azienda mira a produrre 5 mila modelli l’anno e il costo per ogni quadriciclo si aggirerà attorno ai 12 mila euro per i modelli con forniture base.

Le forniture proverranno da aziende marchigiane, ma il polo produttivo sarà interamente in Piemonte.

2479

Related Articles

2479
Back to top button
Close
Close