Articoli HPTerritorio

Torino, è emergenza Vigili Urbani: mancano quasi 300 unità

583
Tempo di lettura: < 1 minuto

A Torino c’è una carenza di Vigili Urbani, con sottonumero che si attesta a quasi 300 unità.

Un deficit importante, ma soprattutto sensibile, con una città che attualmente avrebbe bisogno di maggiori controlli. Infatti la cancellazione di diversi posti auto porta molta utenza a parcheggiare in seconda fila, come visto in questi giorni in piazza Carducci.

Il Comune di Torino ha investito molto in questi anni molto sui Civich, con nuove divise e nuovi sistemi di videosorveglianza per tutelare i cittadini.

A Torino mancano i vigili urbani: i dettagli

La legge italiana stabilisce, attraverso il livello essenziale, che per la città di Torino, il numero di agenti della Polizia Municipale dovrebbe attestarsi sulle 1800 unità.

Invece, al momento, sotto la Mole si contano 1514 agenti, a cui vanno aggiunti 131 amministrativi e 28 ausiliari.

Un problema mostrato anche da Gianna Pentenero, assessora alla sicurezza del Comune, durante la riunione della quarta commissione a palazzo Civico.

Ad aggravare la situazione c’è la stima degli agenti che andrà in pensione nei prossimi due anni, che porterà le unità a scendere di ulteriori 300 agenti.

Inoltre il servizio viene complicato dall’età media dei vigili, che si aggira sui 52 anni. Infatti dopo i 54 gli agenti non possono più svolgere quattro turni, complicando la rotazione dei turni. Solo il 5% di essi ha inoltre meno di 32 anni.

Per questo il servizio di pattuglia è limitato, e sono solo 998 gli agenti che possono svolgere un servizio di pattuglia. Un numero che non tiene conto dei 50 neo assunti, che al momento stanno svolgendo formazione.

L’ultimo concorso ha portato un numero di agenti idonei in graduatoria pari a 171 unità, che sperano nell’assunzione in tempi brevi.

583

Related Articles

583
Back to top button
Close
Close