Territorio

Leri, il volto di Cavour e Tesla sulle torri dell’ex centrale termoelettrica

602
Tempo di lettura: < 1 minuto

A Leri Cavour sono stati proiettati sulle torri dell’ex centrale Termoelettrica diversi volti di autorità, tra cui Cavour, in una scenografica opera d’arte.

La proiezione sui monumenti è un classico per il Piemonte, con la Mole Antonelliana che spesso si illumina a tema. Un modo per ricalcare la storia e al tempo stesso valorizzare i monumenti piemontesi.

Il vecchio polo energetico in provincia di Vercelli ritrova così vita in un spettacolare gioco di luci d’artista per celebrare i grandi del territorio e dell’innovazione energetica.

A Leri Cavour proiettati i volti sulle torri dell’ex centrale termoelettrica: i dettagli

Da giorni i cittadini di Leri Cavour possono ammirare l’installazione luminosa sulle torri dell’ex centrale elettrica.

L’opera raccoglie i volti di personalità di spicco del territorio, come Conte Camillo Benso Conte di Cavour, di Galileo Ferraris, Giovanni Battista Viotti e dell’inventore naturalizzato statunitense Nikola Tesla.

Proprio il Conte di Cavour fu in origine il proprietario del Borgo di Leri.

A ideare la meravigliosa installazione luminosa ci ha pensato l’artista Roberto Amadè. L’associazione Laboratorio Educativo Risorgimento Italiano ha collaborato alla riuscita del progetto artistico.

I visitatori avranno ancora molto tempo per ammirare il gioco di luci, infatti le torri saranno illuminate fino al prossimo 31 gennaio 2022.

Una grande opera d’arte, che ha trovato grandi consensi, come quello del Governatore della Regione Piemonte Alberto Cirio. Il governatore si è infatti complimentato con i creatori dell’opera, sottolineando l’importanza di valorizzare luoghi e personaggi del territorio.

Un’opera unica nel suo genere, che sta attirando le attenzioni di curiosi da ogni angolo della regione.

602

Related Articles

602
Back to top button
Close
Close