Urbanistica

Ripartono i cantieri per l’Esselunga di corso Bramante

4929
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Comune dà il via libera alla ripresa dei lavori di costruzione per il supermercato in corso Bramante, affonda il ricorso di Carrefour

Riprendono i lavori di costruzione all’Esselunga di corso Bramante.

Dopo quasi una anno di stop si rivedono finalmente muratori ed elettricisti al cantiere all’angolo di via Giordano Bruno.

La ripresa era avvenuta nei giorni scorsi , quando la proprietà aveva ricevuto un nuovo permesso dal Comune di Torino per costruire il supermercato, rimasto in sospesa da febbraio.

I tecnici del cantiere si sono ritrovati in mano il nuovo documento tecnico proveniente dalla delibera dello scorso maggio che, di fatto, sovrasta quello vecchio, prima bloccato dal ricorso di Carrefour che possiede un punto vendita in corso Turati.

Il nuovo supermercato di corso Bramante sarà dunque il secondo punto vendita a Torino della società operante nella distribuzione organizzata.

La struttura è al momento costruita per il 60% e si prevede di realizzare la parte mancante entro i prossimi quattro mesi, anche sei fino all’apertura ufficiale ci sarà bisogno di più tempo.

Per adesso se ne parlerà dopo l’estate ma tra le grandi cause dei rallentamenti troviamo principalmente due fattori:

Il primo senza dubbio è il Covid che sta rallentando indirettamente il proseguimento dei lavori di costruzione.

Sono molte infatti le complicazioni nella ricerca di operai e manodopera, molti dei quali sono alle prese con il virus oppure in quarantena.

Dall’altre parte invece, gli innumerevoli lavori di restauro delle facciate delle palazzine, figli del bonus del governo, stanno complicando la reperibilità di materiali edili.

Rimane ancora un’altra incognita che potrebbe mettere i bastoni tra le ruote a Esselunga

L’eventualità di un ennesimo ricorso al Tar da parte del Carrefour potrebbe essere un ipotesi più che possibile, che già si respirava nelle scorso settimane.

Non si esclude pertanto che si possa ripetere una situazione simile a quella dell’anno scorso, quando la società francese aveva contestato con successo la delibera della giunta pentastellata.

Ciò nonostante i cantieri dell’Esselunga di corso Bramante proseguono senza sosta.

Per ora gli operai non potranno uscire dall’area del cantiere per intervenire sulla strada, le opere di urbanizzazione infatti richiederanno un’ulteriore delibera di giunta.

4929

Related Articles

4929
Back to top button
Close
Close