Articoli HPTerritorio

Un Esselunga a Porta Nuova per completare la rinascita

7200
Tempo di lettura: 2 minuti

Il supermercato Esselunga sorgerà sul lato di via Sacchi, adesso si spera nell’inaugurazione entro la fine dell’inverno

A Porta Nuova arriverà un nuovo supermercato Esselunga.

Sarà proprio questo l’ultimo pezzo mancante che andrà a ultimare il progetto di riqualificazione della stazione di Torino.

Un punto vendita Esselunga proprio nel grosso atrio che si affaccia su via Sacchi.

Al momento si spera che l’ambiente abbandonato circa otto anni fa, dopo la chiusura del vecchio supermercato, possa ospitare i nuovi proprietari entro febbraio o marzo.

Il nuovo Esselunga non sarà solo il quarto punto vendita in città, ma andrà anche ad aggiungersi ai 10 nuovi punti ristoro della Terrazza di Porta Nuova.

Per il momento la grande società della distribuzione organizzata non intende rilasciare ulteriori dettagli.

Tuttavia, sulla base delle prime indiscrezioni si prevede che il supermercato si svilupperà con dimensioni più ridotte.

Con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento sia per i residenti del quartiere che per i viaggiatori di ogni giorni, i quali troveranno uno store dove fare una piccola spesa una volta in stazione.

Per il momento, ad annunciare la novità ci sono soltanto i cartelloni presenti nel corridoio esterno, mentre il taglio del nastro potrebbe cadere tra i mesi di febbraio e marzo.

Un nuovo inizio per Porta nuova

L’apertura dell’Esselunga a Porta Nuova rappresenterà un vero e proprio punto di svolta per la stazione.

Specialmente dopo l’estate del 2013, quando il precedente supermercato aveva chiuso i battenti per sempre dopo oltre un ventennio di attività.

Quella chiusura inaspettata aveva portato al licenziamento di sedici persone, sollevando anche diverse polemiche tra i residenti della zona.

Non fu un caso infatti quando, da lì a poco, il Comune di Torino si trovò a dover fare i conti con una raccolta di quasi settemila firme contro la chiusura stessa del punto vendita.

Il tutto mentre proseguivano nel frattempo i lavori di riqualificazione del piazzale, oggi occupato dalle postazioni dei taxi.

Ciò nonostante, stiamo comunque parlando di una novità che arriva giusto a ridosso dell’inaugurazione della Terrazza, la food lounge al primo piano della stazione di Porta Nuova.

Un nuovo ambiente dedicato per intero alla ristorazione dove, grazie alle nuove aperture di catene come Starbucks e Old Wild West, troveranno posto quasi 250 lavoratori.

L’operazione di restyling portata avanti da Grandi Stazioni Retail è andata anche a interessare diverse aree.

Dalle nuove vetrate di fronte ai binari, dalla ciclostazione in via Nizza, fino all’implementazione di nuovi impianti pubblicitari digitalizzati.

Tra le novità abbiamo anche il progetto wayfinding che ha lo scopo di facilitare l’orientamento dei visitatori e dei viaggiatori all’interno di Porta Nuova.

Il tutto al prezzo di circa 20 milioni di euro complessivi.

Simone Nale

7200

Related Articles

7200
Back to top button
Close
Close