AnimaliArticoli HP

Torino, la renna Rudolph arriva allo Zoom

1293
Tempo di lettura: 2 minuti

Rudolph la renna e altre tre renne che viaggiavano con lui sono stati accolti al bioparco di Cumiana, Zoom di Torino. I loro nomi sono: Cometa, Freccia e Saetta, proprio come i nomi degli aiutanti di Babbo Natale.

All’inizio del mese sono arrivate le prime due e a fine mese il bioparco ha accolto le altre due. Sotto le feste la loro presenza è amplificatrice dell’atmosfera natalizia e i bambini sono entusiasti di poterle vedere. Le domande dei bambini, infatti, hanno sommerso i biologi e gli etologi di Zoom. Domande che vanno dal volo delle renne aiutanti di Babbo Natale fino alla loro implicazione nella consegna dei regali.

Valentina Matteucci, etologa del parco, ha spiegato ai bambini che Zoom non ha rapito le vere renne di Babbo Natale. Tutte e quattro, infatti, sono nate in cattività. Rudolph proviene dalla struttura zoologica Eaza di Brno, in Repubblica Ceca, e le altre da parchi zoologici della Slovenia.

Rudolph, Cometa, Freccia e Saetta hanno circa un anno di età, infatti le corna, dette “palco”, sono ancora relativamente piccole ma continuano a svilupparsi. Verranno perse in primavera e, clinicamente negli anni, rigenerate. Le quattro novelline si sono subito adattate al nuovo habitat, con possibilità di accoppiamento in futuro.

Zoom ha ponderato la scelta di ospitare nuovi esemplari di renne così giovani e provenienti da parchi diversi. Infatti, questa scelta permette di farli accoppiare e sperare in una riproduzione che incrementi il numero attuale presente nelle strutture zoologiche. L’obiettivo è di scongiurare lo stato di conservazione che è attualmente vulnerabile per alcune sottospecie. La causa di questa situazione precaria è il cambiamento climatico, in primis, e la conseguente perdita dell’habitat.

Allo Zoom di Torino arriva la renna Rudolph e altre tre: i dettagli

Cometa è la più piccola e sicuramente la più curiosa e intraprendente. La sua giovane età la porta a fidarsi maggiormente degli umani. Freccia va matta per la corsa. Saetta è la più timida tra tutte e, per questo motivo, tiene le distanze dallo staff del bioparco. Rudolph ama mangiare: divora grandi quantità di erba medica e di mangime a base di licheni.

Le renne, probabilmente anche prima dei cani, sono state addomesticate dall’uomo. Ancora oggi, come nell’antichità, in Lapponia vengono impiegate per trainare i pulck – tradizionali slitte – e per la loro carne e pelliccia.

Zoom sarà interamente illuminato con luci natalizie fino al 9 gennaio. Inoltre, a completare gli addobbi, ci saranno giganti sculture luminose. Tutti i pomeriggi saranno presenti anche giochi di animazione con elfi: laboratori, mini-show teatrali, giochi e tanto altro per trasmettere al pubblico la magia del Natale.

Un arrivo straordinario, proprio come quello di un rinoceronte bianco lo scorso maggio.

1293

Related Articles

1293
Back to top button
Close
Close