Articoli HPSanità

Sanità, il Piemonte si prepara alla terza dose del vaccino anti Covid

610
Tempo di lettura: < 1 minuto

La lotta al Covid 19 non è finita, e la risalita di queste settimane impone prudenza, e la Regione Piemonte sta studiando il piano per la terza dose del vaccino.

La risalita della curva pandemica ha fatto risuonare il campanello d’allarme nelle sedi istituzionali. La situazione è diventata subito bollente alla fine dell’estate, costringendo la regione a riaprire alcuni degli hub vaccinali.

La necessità è quella di contenere il Covid al fine di evitare chiusure e limitazioni.

In Piemonte la terza dose del vaccino viene programmata per tutti: i dettagli

La regione Piemonte va di corsa nella lotta al Covid al fine di tutelare la salute pubblica ed evitare nuove e sanguinose chiusure. La somministrazione della terza dose del vaccino in questo senso è la chiave per aiutare ad abbassare la curva pandemica, risalita in maniera allarmante nell’ultimo mese.

Oltre diciannove mila persone ieri hanno ricevuto la terza dose del vaccino, mentre altri quattro mila hanno ricevuto la seconda dose. Dati importanti, ma che non possono bastare ancora.

Infatti il governatore regionale, Alberto Cirio, ha dichiarato che per raggiungere una soglia di tranquillità bisognerà vaccinare 35 mila persone al giorno.

Per fare questo è arrivata l’accelerata per la somministrazione della terza dose a una platea più ampia di persone. Oltre a questo si aggiungono nuove misure, come il super green pass e la riduzione del green pass da 12 a 9 mesi.

In Prefettura inoltre si è visto oggi il sindaco di Torino, Stefano Lorusso, che ha discusso di misure cautelative per la pandemia. Sul tavolo della discussione c’erano limitazioni nelle feste e l’obbligo di mascherina anche all’aperto.

Il piano vaccinale piemontese seguirà quello nazionale: priorità a immunodepressi, over 80 e personale sanitario. La novità risiede nella convocazione diretta per i soggetti che hanno ricevuto lì’intero ciclo vaccinale da 5 mesi. A ogni cittadino verrà inviato un SMS con una data di invito, da confermare entro la scadenza del proprio green pass.

Sarà possibile modificare la data sul sito www.ilpiemontevaccina.it o in farmacia. Inoltre tutte le ASL dovranno avere un hub vaccinale da 500 somministrazioni al giorno.

610

Related Articles

610
Back to top button
Close
Close