Articoli HPInnovazione

Innovazione, Torino supporterà l’ESA nella missione su Marte

372
Tempo di lettura: < 1 minuto

Torino vuole essere protagonista anche del primo viaggio marziano della storia, dando il supporto ad ESA nella prima missione umana su Marte.

La Missione Exomars, che vede coinvolte ESA, l’Agenzia Spaziale Europea, e l’Agenzia Spaziale della Federazione Russa, vuole studiare il clima di Marte prima di lanciare l’uomo verso la sua superficie.

Il primo approccio della Città della Mole a questo ambizioso, e altrettanto complicato progetto, si ebbe nei mesi scorsi, con la creazione del rover gemello Rosalind Franklin. Oggi come allora il supporto tecnico alle agenzie spaziali sarà offerto da ALTEC, negli stabilimenti di corso Marche.

Torino che quindi vuole essere sempre più presente nel supporto alle missioni marziani, divenendo la Houston italiana.

Torino continua a dare il suo supporto ad ESA per la prima missione umana su Marte: i dettagli

Gli hangar di Corso Marche 79, dove ALTEC ha i suoi stabilimenti, ripropongo le condizioni della superficie di Marte. Terreno, Gravità e luce sono fedelmente riprodotti per offrire le condizioni ottimali per non fermare la ricerca.

La missione Exomars vuole cogliere se sul pianeta rossa possano esserci, o esserci state, forme di vita. In prima battuta sul pianeta verranno inviati dei rover per la ripresa video e la scansione di terreno e fattori ambientali con estrazioni dei materiali.

Nel capoluogo piemontese, in questa fase si continua a studiare l’atterraggio del robot, molto delicata per le complicate condizioni ambientali. La sonda, stando alle prime stime dovrebbe approdare sul pianeta rosso attorno al 10 giugno 2023, ma a Torino la cabina di controllo è già pronta.

La prima missione che richiede la presenza umana, almeno nell’orbita di Marte potrebbe arrivare nel corso del decennio degli anni ’30 del 2000.

Un’obiettivo complicato, poiché il viaggio richiederebbe almeno tre anni, e quindi va studiato come mantenere in vita gli astronauti stessi. Infatti per arrivare sul suolo marziano ci vogliono nove mesi, ma nel mentre il pianeta si sposta e non si potrà ripartire prima di diciotto mesi.

372

Related Articles

372
Back to top button
Close
Close