Animali

Torino, torna il progetto dog-therapy nelle scuole

2524
Tempo di lettura: 2 minuti

A Torino torna la dog therapy grazie al progetto nazionale “Basta una Zampa”. L’iniziativa era già partita lo scorso anno scolastico in alcune scuole in Piemonte, Lombardia e Sardegna.

Ora, il progetto organizzato e promosso da For a Smile Onlus torna a portare i cagnolini agli studenti grazie alle molte domande presentate.

“Basta una Zampa” consiste infatti nel portare i cagnolini nelle scuole, per farli incontrare a bambini e ragazzi.

Così facendo, si lavora su meccanismi emotivi-affettivi che hanno l’obiettivo di abbassare il livello di stress legato al post isolamento causato dalla pandemia.

Si tratta dunque di una serie di attività ludico-ricreative e di socializzazione, attraverso cui si promuove il corretto rapporto uomo-animale. Ma non solo.

Oltre al rapporto con i nostri amici a quattro zampe, infatti, l’obiettivo è migliorare la qualità della vita e il benessere dei bambini, grazie all’offerta di un’esperienza diversa dal solito rispetto al solito programma scolastico.

Spesso, infatti, negli ambienti scolastici la situazione può essere critica: nei contesti più fragili, infatti, i bambini possono avere problemi di inserimento nel gruppo classe, e faticare a rapportarsi con compagni e maestre.

Incontrare i cagnolini permette così agli studenti di avere momenti di svago e sfogo emotivo, oltre a fare un po’ di movimento.

Il progetto “Basta una zampa” consiste in un incontro a settimana per ogni classe nel cortile della scuola o in un’aula in caso di mal tempo.

Di tutte le attività si occupano operatori certificati I.A.A. (Interventi Assistiti con Animali-Dog Therapy), assieme ovviamente ai loro cagnolini, educati per attività con bambini e ragazzi.

È inoltre sempre presente una veterinaria esperta in comportamenti e in IAA. Tutto questo team di lavoro inoltre collabora continuamente con gli operatori dell’equipe pedagogica della scuola e gli insegnanti.

bambino di 4 anni vicino a un grosso cane affettuoso

Torino e la dog therapy: tutti i dettagli

A Torino la dog therapy ha avuto successo e ora il progetto tornerà in molte scuole.

Ad aderire nuovamente infatti sono state la scuola primaria e secondaria paritaria Cottolengo a Torino, la scuola dell’infanzia Casa Angeli di Pinerolo e l’istituto superiore Enzo Ferrari di Susa.

Qui gli studenti di seconda e terza studieranno anche come la compagnia dei cagnolini può essere di supporto alle patologie psicologiche.

La pet therapy permette infatti di migliorare l’esperienza sotto diversi punti di vista, grazie all’aumento della fiducia in se stessi e all’essere una valvola di sfogo emotivo. Ma soprattutto favorisce il miglioramento dello spirito di gruppo e la facilitazione dell’inserimento nella classe.

È quindi particolarmente indicata per bambini che arrivano da contesti fragili, o con disabilità, autismo o altri disturbi del neuro sviluppo.

For a Smile Onlus si impegna così a stare vicino ai ragazzi in questa situazione così particolare. Grazie all’SMS solidale si sono potuto raccogliere quote e ripartire così nelle scuole già coinvolte.

Ma gli istituti che hanno richiesto la dog therapy sono tantissimi.

Per questo For a Smile Onlus ha lanciato un appello alle realtà pubbliche e private, come Comuni e aziende, affinché donino uno o più mesi di Dog Therapy alle scuole del loro territorio.

2524

Related Articles

2524
Back to top button
Close
Close