Articoli HPTerritorio

Torino, cominciano a vedersi i frutti dei lavori Torino-Ceres

5228
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dopo quasi quattro anni, i frutti dei lavori Torino-Ceres cominciano a vedersi.

Sicuramente il Covid ha contribuito al ritardo, ma ora il progetto comincia finalmente a prendere forma.

Il maxi-cantiere allestito per costruire il collegamento ferroviario sotterraneo tra Torino e Ceres sta infatti procedendo spedito nella costruzione del tunnel.

Tunnel che permetterà ai treni provenienti da Torino Caselle e dalle Valli di Lanzo di raggiungere Porta Susa e poi di proseguire sul passante ferroviario torinese.

Anche i lavori tra Madonna di Campagna e Barriera Lanzo procedono spediti.

Si possono già vedere le estremità del tunnel che collegheranno il corso Grosseto al corso Potenza, e che verrà usato dagli automobilisti.

Sempre grazie al procedere spedito dei lavori Torino-Ceres, anche la viabilità sta finalmente cominciando a prendere forma.

Dopo aver fermato la circolazione dei mezzi su rotaia, infatti, in corso Grosseto è iniziato il completamento della posa dei binari definitivi.

Al centro della piazza ci sarà poi un incrocio con semafori e non una rotonda come si era annunciato.

Anche l’impianto nel nuovo incrocio sta iniziando ad intravedersi.

I lavori che riguardano la superficie dovrebbero terminare ad aprile 2022, mentre ovviamente i tempi per il tunnel ferroviario sono più lunghi.

Per il collaudo e la messa in esercizio della ferrovia occorrerà qualche mese in più. La fine nei lavori è stimata per la fine del 2022.

Lavori Torino-Ceres: i dettagli

Se tutto andrà secondo i piani e le stime, i collegamenti tra Torino e Torino-Caselle saranno rivoluzionati.

Il tragitto aeroporto-città durerà infatti meno di mezz’ora, con un treno ogni 15 minuti.

Tutto questo grazie alla Regione Piemonte, che ha stanziato 180 milioni per realizzare questo progetto.

A questo, vanno aggiunti i 15 milioni di fondi europei Cef (Connecting Europe Facility).

Il progetto oltre alla nuova ferrovia prevede anche la costruzione di una galleria di 2700 metri lungo l’asse di corso Grosseto, tra Parco Sempione e largo Grosseto.

Il suo obiettivo sarà quello di raccordare la ferrovia Torino-Ceres ad ovest e la stazione Rebaudengo a est.

5228

Related Articles

5228
Back to top button
Close
Close