ArteArticoli HP

Torino, il mistero della Fiat 500 nel Po: ecco Old Lady

2352
Tempo di lettura: 2 minuti

Da ieri è visibile una 500 di marmo nel Po, all’ombra della Gran Madre.

È proprio una Fiat 500, realizzata in scala 1:1 con un blocco di marmo e immersa nelle acque del fiume.

Si chiama Old Lady ed è un’opera dell’artista torinese Nazareno Biondo. Da ieri è al centro delle chiacchiere di tutti i torinesi.

Cosa ci fa dunque una 500 di marmo nel Po?

Ovviamente è un simbolo.

Rievoca infatti quegli anni che per il presente sarebbero stati determinanti . E soprattutto ricchi di invenzioni che avrebbero cambiato definitivamente il corso della storia.

Ma è anche un monito per la società futura.

Un invito a occuparsi dell’inquinamento ambientale. E soprattutto ad abbandonare al più presto la cultura dello spreco.

Old Lady ha richiesto due anni di lavoro e rappresenta la fotografia di un periodo storico importante. Rispecchia anche la nascita di un’intera generazione.

L’auto è infatti uno dei simboli di Torino. Ma è anche un oggetto. Per questo Nazareno Biondo ha scelto di realizzare la sua 500 in marmo.

L’uso del marmo fa subito venire in mento Michelangelo e le sue opere. Ma soprattutto fa venire in mente il corpo umano.

L’artista torinese invece voleva rappresentare l’uomo attraverso i suoi usi. E soprattutto, Old Lady è la rappresentazione di quanto la mente umana possa arrivare lontano.

La 500 nel Po comunque già oggi lascerà la sua iconica collocazione.

Sarà infatti trasportata a Palazzo Saluzzo Paesana nel Quadrilatero Romano, dove aprirà la mostra di Nazareno Biondo nei giorni di Artissima.

Old Lady è infatti la protagonista della mostra dello scultore torinese, dal nome “Polvere d’artista”. Si potrà visitare dal 3 novembre fino al 21.

Tutti i dettagli sulla 500 di marmo nel Po

La 500 nel Po si collega a tutti gli altri lavori dell’artista.

Tutte le sue opere, infatti, contengono letture critiche della società e trattano temi non sempre facili. Come la droga e il degrado.

A questo è anche collegato la scelta della location di Old Lady. Un posto bellissimo di giorno, ma dove non si andrebbe mai la notte.

Anche la vicinanza con la Gran Madre ha un significato speciale. Rispecchia infatti il contributo della terra, come per il marmo.

Inoltre, Old Lady è arenata. Un simbolo della società dei consumi, in cui si continua a produrre, usare e poi gettare.

Neppure la scelta del giorno è stata casuale. Lo scultore ha scelto il primo novembre per rispettare chi ha lavorato e chi si è sacrificato per le generazioni successive.

Per inaugurare Old Lady è stato anche acceso un fuoco simbolico ed è stata battezzata con le acque Po.

L’artista avrebbe voluto anche immergerla totalmente in modo che il marmo assorbisse gli elementi contenuti nell’acqua.

Così magari un domani si sarebbe potuto analizzarli e avere una chiara prova del nostro tempo.

Old Lady nasce infine per essere condivisa. L’intento finale sarebbe quello di renderla un file 3D e forse Ntf. Quindi non riproducibile.

Secondo lo scultore, infatti, non possediamo nulla di materiale. Ed è meglio che lo spirito non possieda nulla.

L’arte deve essere per tutti e di tutti secondo Nazareno Biondo.

2352

Related Articles

2352
Back to top button
Close
Close