Articoli HPTerritorioTrasporti

Svolta nella Metro 2 di Torino: trovato accordo territoriale tra 4 comuni

5033
Tempo di lettura: < 1 minuto

I lavori per la nuova Metro 2 di Torino vedono una importante svolta, dopo aver ricevuto il mese scorso un finanziamento governativo da quasi un miliardo di euro: c‘è l’accordo tra quattro comuni della Città Metropolitana di Torino.

La nuova Linea 2 ha un percorso stimato in 28 chilometri, in un progetto avveniristico che vuole collegare il centro città ai comuni limitrofi.

Il piano sta progredendo quotidianamente, e ieri la Giunta Comunale del Comune di Torino ha approvato lo schema di Accordo Territoriale tra i il comune capoluogo di regione, i Comuni di Beinasco, San Mauro, Rivalta e Orbassano, e la Città Metropolitana di Torino.

Accordo tra la Città di Torino e la Città Metropolitana per la Metro 2: i dettagli

Lo schema vuole garantire il coordinamento per lo svolgimento degli iter procedurali per arrivare all’approvazione del piano. Lo scopo è arrivare al Progetto di fattibilità tecnico-economica (PFTE) dell’intero percorso della seconda linea della Metropolitana torinese.

Ma il piano prevede inoltre l’approvazione di un progetto della variazione urbanistica.

La Città Metropolitana è la promotrice di questo accordo territoriale e referente verso soggetti terzi dell’iniziativa.

Il piano è ambizioso, e prevede infatti che la linea si estenda a Nord fino San Mauro e verso Sud arrivando ad Orbassano. L’estensione parte da Torino verso i territori di Beinasco e Rivalta.

I comuni limitrofi al capoluogo di Regione hanno infatti avuto un ruolo attivo nel redarre il Progetto di fattibilità tecnico-economica. Tra i contributi maggiori si registrano la definizione del percorso, anche extra urbano, e il posizionamento dell 32 fermate intermedie.

Delle 32 fermate ipotizzate, tuttavia, la maggior parte sarà nel territorio torinese, con 23 stalli nella Città della Mole, a cui vanno aggiunti 3 interscambi, Orbassano, Anselmetti e Pascarito, 2 depositi-officina  (Cimitero Parco e zona Pescarito).

Il costo dell’opera è stimato in poco meno di 5 miliardi di euro.

5033

Related Articles

5033
Back to top button
Close
Close