Articoli HPInnovazione

L’uomo torna sulla Luna grazie a Torino: Alenia costruirà la casa orbitante

2045
Tempo di lettura: < 1 minuto

L’uomo si appresta a tornare sulla Luna anche grazie al fondamentale contributo di Torino.

Il capoluogo piemontese sarà protagonista, con un ruolo di primaria importanza, nella prossima missione che porterà gli astronauti sul satellite più importante della Terra.

La NASA e l’ESA (Agenzia Spaziale Europea) hanno in programma una nuova esplorazione della Luna. Una iniziativa congiunta, che dovrà essere portata a compimento nel miglior modo possibile facendo affidamento sui migliori elementi a disposizione di entrambe le agenzie.

In questo senso, gli accordi tra NASA e l’Agenzia Spaziale Italiana apriranno la strada alla partecipazione delle eccellenze locali torinesi nella progettazione degli strumenti necessari per la buona riuscita delle missioni.

I dettagli del progetto: come l’uomo tornerà sulla Luna grazie a Torino

Nello specifico, a essere coinvolta nella missione sarà Thales Alenia Space. L’azienda, riconosciuta come una delle migliori a livello mondiale nei settori in cui opera, rappresenta uno dei fiori all’occhiello dell’imprenditoria e dell’innovazione torinese.

Nell’ottica del programma “Artemis” della NASA, Alenia costruirà parte della casa orbitante, che viaggerà attorno alla Luna. La stazione si chiamerà “Lunar Gateway Platform” e sarà avviata nel 2024, con il lancio del razzo SLS. Questo metterà le fondamenta per il progetto, in quanto lancerà vari moduli per mettere le basi della stazione. Tra il 2026 e il 2027 sarà invece realizzata e resa abitabile I-Hab, che sarà fondamentale per la sopravvivenza degli astronauti e per lo svolgimento della missione.

Insomma, una grande sfida per Thales Alenia Space e per Torino, che sarà coinvolta in una iniziativa di portata mondiale.

2045

Related Articles

2045
Back to top button
Close
Close