Articoli HPTechTerritorio

A Torino verranno sviluppati gli aerei elettrici a decollo verticale

25483
Tempo di lettura: < 1 minuto

Un accordo tra Manta Aircraft e Skygaten permetterà di sviluppare aerei elettrici a decollo Verticale a Torino.

Un sodalizio che permetterà a Torino di far crescere ulteriormente il suo comparto aerospaziale, che vedrà nel 2022 la creazione della Cittadella dell’Aerospazio.

Una partneship tra l’acceleratore di impresa Skygate e Manta che vedrà una primo progetto italiano di questo genere.

Manta Aircraft vuole sviluppare a Torino i primi aerei elettrici a decollo verticale

Il progetto prevede la creazione di veicoli a propulsione elettrica con atterraggio e decollo verticale, classificati come eVtol.

Torino sarà la base del progetto, nella sede dell’aeroporto di Aeritalia, che sarà fondamentale nell’iter certificativo EASA.

Manta ha sviluppato i prototipi, con turbine e batterie, chiamandoli ANN2 con decollo e atterraggio verticale. Questi mezzi potranno trasportare passeggeri per tratte interurbane per alcune centinaia di chilometri.

I progettisti hanno studiato il prototipo a Sesto Calende, patria fertile in materia di decollo verticale, mentre l’iter di certificazione passerà da Torino.

Questo è reso possibile da un accordo tra Torino e Skygate grazie a un acceleratore dedicato all’Advanded Air Mobility (AAM).

Torino Aeritalia è la base operativa delle società Always e Digisky e offre competenze e supporto per quei progetti che necessitano di una validazione tecnologica.

Aeritalia ospiterà i prototipi, il programma di sperimentazione del volo che saranno necessari per capire l’effettiva validità del progetto.

Al momento Manta vorrebbe immettere sul mercato veivoli biposto, atti allo spostamento interurbano individuale.

Gli aerei potranno toccare la velocità di 300 chilometri orari, con portata di spostamento regionale.

Maurizio Cheli sarà il pilota tester, vista la sua lunghissima esperienza di volo, che vanta anche la missione orbitale sullo Space Shuttle Columbia nel 1986.

Per smaltire i tempi di validazione, l’ANN2 sarà integrato al progetto “Urban Air Mobility Digital Twin”, un ambiente di simulazione digitale che Skygate sta sviluppando grazie a una sinergia con ENAV e Politecnico di Torino.

Un mercato, quello della AAM che potrebbe arrivare a toccare i 241 miliardi di euro entro il 2035, stando alle stime degli esperti.

25483

Related Articles

25483
Back to top button
Close
Close