Articoli HPTerritorio

Ennesimo riconoscimento per l’Università di Torino: è tra i migliori 500 atenei al mondo

13921
Tempo di lettura: < 1 minuto

Continuano gli encomi per l’Università di Torino, che dopo diversi riconoscimenti è entrata tra i migliori 500 atenei del mondo.

La QS World University Rankings ha stilato la graduatoria dei migliori atenei del globo e per la prima volta UniTo si piazza nella top 500.

Un risultato ottenuto grazie ad elevatissimi standard accademici, che neanche la pandemia è riuscita a fermare. Infatti i numeri delle immatricolazioni dell’anno accademico in corso hanno registrato un clamoroso boom, in controtendenza nazionale.

L’Università di Torino è tra le migliori 500 università del mondo: i dettagli

L’agenzia britannica Quacquarelli Syndoms stila ogni anno la QS World University Rankings, che calssifica le migliori università del mondo.

Torino entra per la prima volta nella top 500, dopo aver sfiorato lo scorso anno questo obiettivo. Quest’anno UniTo si è piazzata 485esima, migliorando la propria posizione di 36 posti rispetto a dodici mesi fa.

Considerando il parametro “Reputazione Accademica“, che pesa per il 40%, l’ateneo piemontese si colloca alla posizione 245 al mondo, scalando la classifica di 25 posti.

Dagli uffici amministrativi dell’Università c’è molta soddisfazione, soprattutto perché l’ateneo ha resistito all’onda d’urto legata alla crisi economica.

Grazie alla sua avanguardia tecnologica ed organizzativa, UniTo è riuscita a soddisfare tutti gli obiettivi accademici, facendo addirittura crescere il numero di nuove iscrizioni.

L’università rende noto anche che presto partiranno le vaccinazioni del corpo studentesco. Una mossa atta a far ripartire in pieno le attività in presenza.

L’ateneo vuole continuare a crescere, e presto potrebbe aumentare i propri plessi, dislocando la didattica. Ci sono idee per aule interattive, assieme al Politecnico locale, nei locali di Torino Esposizioni, portando ancora più in alto l’esperienza degli studenti dell’ateneo.

Ma non solo aule, Infatti il nuovo CUS torinese potrebbe sorgere a Villa Glicini, qualora il club della scherma non trovi un accordo per l’affitto dello stabile.

13921

Related Articles

13921
Back to top button
Close
Close