Articoli HPTerritorio

Pandàn riapre a Torino: la caffetteria sociale riparte in città

924
Tempo di lettura: 2 minuti

Pandàn riapre a Torino.

Questa tavola calda, che si distingue per la sua conduzione sociale, trova posto nel cuore del quartiere San Salvario, precisamente al numero 15 di via San Pio V. Una iniziativa piuttosto interessante e dalle nobili aspettative, che intende inserire nel mercato del lavoro i soggetti in difficoltà, soprattutto coloro che presentano disabilità intellettive.

Per l’occasione, il locale si è attrezzato con un dehors “etico”, accessibile al pubblico in orario serale, ogni giorno dal martedì al sabato, a partire da giovedì 3 giugno.

Si potranno tornare a degustare delle ottime colazioni e delle buonissime preparazioni con piatti tipici della tradizione enogastronomica italiana. sfiziose colazioni e golosi pranzi con le tipicità della tradizione italiana. Le prelibatezze preparate dalla chef Francesca Morea e vengono servite da uno staff simpatico e allegro, come Lollo, un solare ed energico ragazzo con sindrome down.

Tra le grandi novità di questa riapertura ci sono le tapas, che vengono proposte a prezzi contenuti e con ingredienti di prima qualità. Negli aperitivi e nei pasti non mancano inoltre le golosità di altre culture culinarie, come gli spiedini di gambero in agrodolce con salsa teriyaki e le fajitas di pollo marinato alla birra.

Pandàn riapre a Torino: la caffetteria sociale riparte in città
Pandàn riapre a Torino: la caffetteria sociale riparte in città

La riapertura di Pandàn a Torino e gli altri progetti pronti al rilancio

La riapertura di Pandàn era attesa da tempo e dimostra come questo progetto sia stato piuttosto apprezzato per le sue caratteristiche. La cooperativa Esserci ha dato il suo fondamentale contributo con una gestione impeccabile, che unisce il rispetto dell’ambiente al sostegno e alla solidarietà.

 Tra le altre iniziative sociali che vengono proposte dalla cooperativa e dal locale troviamo anche Ceste di Rapa, che sostiene una filiera di produzione ortofrutticola trasparente e di qualità. Anche in questo caso si parla di una iniziativa volta all’inserimento nel mondo  del lavoro di persone che presentano difficoltà di vario tipo.

Presto sarà riavviato anche l’Alzheimer Café, che assiste e fornisce sostegno alle famiglie che hanno soggetti malati di alzheimer che ha l’obiettivo di mettere in relazione. I pazienti vengono messi a loro agio in un contesto accogliente e stimolante, per avere momenti di quotidianità piacevoli e rilassanti. Senza contare lo Sportello Finanziario indipendente, pronto a tornare a fornire consulenza e assistenza economica domestica in maniera del tutto gratuita e semplificata.

Insomma, una serie di interessanti progetti, che hanno obiettivi davvero lodevoli.

924

Related Articles

924
Back to top button
Close
Close