Articoli HPTerritorio

Calano le multe a Torino, ma i T-Red salvano gli incassi del Comune

767
Tempo di lettura: 2 minuti

Le multe a Torino sono calate in maniera vertiginosa dall’inizio della pandemia.

Il Comune di Torino, infatti, ha visto una diminuzione degli introiti dalle sanzioni di ben 12 milioni di euro, da un anno all’altro. Se nel 2019 erano stati registrati incassi per 50 milioni di euro, nel 2020 la cifra non è andata oltre i 38 milioni.

Una riduzione che ha portato un afflusso nettamente inferiore rispetto alle annate precedenti. Una conseguenza dovuta anche e soprattutto al minor utilizzo delle auto da parte dei cittadini in questo anno, a causa dell’esplosione delle emergenza Coronavirus.

In città il traffico è calato notevolmente, vista la limitazione degli spostamenti, l’introduzione dello smart working e della didattica a distanza. A ciò ci sono aggiunti i due mesi di lockdown e le restrizioni delle zone gialle, arancioni e rosse, che hanno inevitabilmente avuto effetti sulla circolazione delle auto in città.

Occorre anche tenere conto del fatto che, negli anni scorsi, erano stati imposti maggiori controlli per i passaggi con il rosso, il mancato impiego della cintura di sicurezza, le soste vietate, l’utilizzo dei cellulari e tutte le altre infrazioni alla guida. Una campagna di monitoraggio che aveva fruttato, tra il 2017 e il 2019, migliaia di verbali in più.

I furbetti al volante sono diminuiti, dunque, per più cause, ed è dunque diventato complicato riprodurre gli stessi numeri di multe degli anni scorsi.

Calano le multe a Torino, ma i T-Red aumentano la loro attività 

A tenere a galla gli incassi del Comune provenienti dalle multe sono i semafori T-Red, che hanno aumentato notevolmente la loro attività nel corso di questi mesi.

Nel solo periodo che va da settembre 2020 ad aprile 2021, sono stati ben 48mila i verbali staccati. Cifre davvero incredibili, se si pensa che l’aumento delle sanzioni è stato di circa il 500% rispetto alle annate precedenti. Il più delle volte si tratta di automobilisti sorpresi nel superamento della linea d’arresto, mentre sono molti di meno i casi in cui i conducenti superano il semaforo con il rosso. Per evitare multe salate e conseguenze negative come la perdita dei punti della patente, infatti, molti prestano attenzione e sono sempre più cauti. Lo testimoniano i dati sugli incidenti, in forte calo negli incroci dove i semafori sono stati posizionati.

Insomma, i T-Red sono stati un toccasana per le casse del Comune, se si guarda ai proventi delle multe. Un grosso aiuto, che si è tradotto anche in un problema per i vigili, che hanno faticato non poco a smaltire tutti i verbali e le pratiche. Gli uffici sono andati in tilt e ci si è dovuti affidare a società esterne. Un segnale che rende l’idea di quanto siano efficaci questi controlli.

767

Related Articles

767
Back to top button
Close
Close