Articoli HP

Le code autostradali tornano ad invadere le strade tra Piemonte e Liguria

1147
Tempo di lettura: < 1 minuto

In questo ritorno della zona gialla, l’entusiasmo è incontenibile e tutti “fuggono” dalla città per rifugiarsi altrove. Causati 13 chilometri di coda

Primo weekend di zona gialla e tutti ne hanno approfittato per prendere una boccata d’aria e fare cose diverse dalla ormai quotidianità della pandemia.

Chi ha preso d’assalto i ristoranti per un pranzo fuori casa in compagnia e chi si è concesso una gita fuori porta.

In questo caso si parla del mare che mancava da tanto tempo, ma un po’ meno le code autostradali che si sono create.

Code che hanno bloccato migliaia di piemontesi, per ore, sulla strada che dalla Liguria entra in Piemonte.

I blocchi sulle autostrade hanno raggiunto un apice di 13 chilometri di coda tra Varazze e Genova.

Complici il primo weekend di zona gialla, la festa del primo maggio e diversi cantieri lungo le strade principali.

Molti blocchi anche sulla A6, l’autostrada dei fiori, con diversi chilometri di coda tra Savona e Altare in direzione Torino.

Nonostante il coprifuoco bloccato alle ore 22, molti automobilisti sono riusciti a tornare a casa ben dopo le restrizioni.

Anche controllando lo stato del traffico, per capire come muoversi, che è in continuo aggiornamento sul sito di Autostrade.

Infatti alla polizia stradale sono servite diverse ore per far fluire il traffico e far tornare tutto alla normalità.

Ma non solo le strade principali sono state colpite dal traffico, prese d’assalto anche quelle secondarie per cercare di aggirare il problema.

Si tratta della statale 28, in Valle Tanaro, dove in alcuni momenti si procedeva a 10 chilometri orari.

Problema dovuto anche alla presenza di molti semafori tra Nucetto e Ormea.

A peggiorare la situazione del traffico, uno scontro tra un’auto e una moto poco prima delle ore 20.

L’accaduto si è risolto senza nessun ferito, ma l’intervento della polizia per i rilievi ha influito sulla circolazione causando dei rallentamenti.

1147

Related Articles

1147
Back to top button
Close
Close