Articoli HPSanità

Il Regina Margherita inaugura il reparto di Nefrologia e Gastroenterologia

748
Tempo di lettura: < 1 minuto

L’ospedale Regina Margherita di Torino ha appena inaugurato il reparto di Nefrologia e Gastroenterologia.

La struttura ospedaliera di piazza Polonia ha aperto ufficialmente un nuovo ambiente, che sarà fondamentale per l’accoglienza di nuovi pazienti con specifiche patologie.

Si tratta di un piccolo successo, raggiunto grazie al grande sforzo della Fondazione Forma. Quest’ultimo, infatti, è riuscito a raccogliere un’importante cifra, da destinare all’allestimento di questa nuova area. Nello specifico, la cifra raccolta ammonta a un milione e 750mila euro. Un investimento davvero notevole, che aggiunge pregio e nuove funzioni all’ospedale.

La cerimonia di inaugurazione è stata svolta ovviamente online, come la maggior parte degli eventi di questo genere in questo momento. Il lancio è avvenuto in via telematica e ha mostrato le caratteristiche interne di questo nuovo reparto dell’ospedale.

Al Regina Margherita aperto il nuovo reparto di Nefrologia e Gastroenterologia: i dettagli interni

All’interno del reparto di Nefrologia e Gastroenterologia sono state effettuate numerose opere. Sono state poste le basi per una serie di interessanti servizi, che dovranno garantire un’esperienza di permanenza gradevole per i ricoverati.

Nonostante l’emergenza Coronavirus in corso, la ristrutturazione è stata portata avanti a buon ritmo e, al momento, è stata completata per il 60% del totale. Basti pensare che sono stati necessari appena 5 mesi per riuscire a rispettare le prime consegne. 

Ad oggi, è stato possibile aprire la prima parte dedicata alla degenza, mentre bisognerà attendere l’arrivo dell’estate per il completamento delle operazioni. I lavori si potranno considerare effettivamente terminati nel momento in cui saranno disponibili anche gli ambienti per i servizi diurni e per la dialisi.

Per ciò che riguarda l’accoglienza, all’interno del reparto sono fruibili quattro camere doppie e due camere singole, dedicate alla degenza ordinaria. Altre due camere sono dedicate alla degenza intensiva. Tutte le stanze sono provviste di servizi igienici privati. Oltre a ciò sono state anche realizzate una sala giochi, una sala prelievi e una tisaneria. Insomma, tutto per regalare ogni comfort ai pazienti.

Questo nuovo reparto si configura dunque come un esempio di ammodernamento sotto ogni punto di vista. Non si è fatto esclusivamente riferimento all’aspetto tecnologico e architettonico: si è tenuto conto anche dell’aspetto umanistico. Un elemento, questo, che assume sempre maggior valore e che viene considerato uno dei pilastri dei nostri ospedali.

748

Related Articles

748
Back to top button
Close
Close