Articoli HPSanità

Operazione riuscita per il piccolo Kevin, adesso potrà camminare

1157
Tempo di lettura: 2 minuti

Kevin, il piccolo “guerriero” di Lucento, dalla nascita ha combattuto contro una rara patologia che ha trovato dei risvolti positivi

La storia di Kevin inizia alla sua nascita, all’inizio del mese di dicembre del 2017, perché viene alla luce senza tibia e rotula.

Durante la gravidanza non presentava alcun problema dal punto delle condizioni fisiche ma alla nascita, appunto, presentava diverse anomalie.

Prima di tutto il piede destro era storto e la gamba destra era più corta rispetto a quella sinistra di 4 centimetri.

In seguito a diversi accertamenti si è venuti a conoscenza che Kevin è affetto da una rara patologia, l’emimelia tibiale.

Quest’ultima è molto difficile da diagnosticare e colpisce pochissime persone in tutto il mondo, ma nonostante ciò vi è un rimedio.

La paura e l’angoscia hanno portato i genitori a fare delle ricerche in merito senza fermarsi al parere del dottore che consigliava l’amputazione.

Zamira, la mamma di Kevin, su internet ha trovato una storia uguale a quella di suo figlio.

Riguardava un bambino polacco di nome Bartek, aiutato dal dottor Paley.

Tramite la mamma di Bartek, Zamira si mette in contatto con il dottore e all’inizio del 2018 si incontrano in Austria.

Purtroppo il costo dell’operazione è insostenibile, 500mila euro, e la famiglia chiede aiuto.

I genitori aprono una pagina su Facebook, “Realizziamo il desiderio di Kevin”, con lo scopo di raccogliere i fondi necessari per l’operazione.

Grazie al potere della condivisione, mamma Zamira e papà Fabio, hanno raccontato la storia di Kevin toccando i cuori di molte persone.

L’operazione del piccolo “guerriero” di Lucento

Oggi Kevin ha 3 anni e mezzo e si trova in Florida in seguito all’intervento per la ricostruzione del ginocchio andata a buon fine.

L’operazione è avvenuta per mano del dottor Paley presso il The Paley Orthopedic and Spine Institute, a West Palm Beach.

Kevin dovrà tenere per un po’ il girello portatile prima di essere abile ed indipendente, ma ha già ottenuto buoni risultati.

L’obiettivo del bambino e della sua famiglia è quello di riuscire a camminare e correre come chiunque altro.

Purtroppo la permanenza in America non è finita poiché Kevin dovrà affrontare ancora due interventi visto che il primo ha solo ridotto la malformazione delle gambe.

Successivamente al piccolo verrà creato un ginocchio nuovo, usando un osso del femore per formare la rotula.

Infine gli verrà allungato il quadricipite per poter piegare il ginocchio.

La mamma Zamira ci tiene a ringraziare tutti coloro che li hanno aiutati perché senza la raccolta fondi nulla sarebbe stato possibile.

1157

Related Articles

1157
Back to top button
Close
Close