Articoli HPSanità

Riapertura scuole dopo Pasqua: c’è il l’ok di Draghi

1776
Tempo di lettura: < 1 minuto

La riapertura delle scuole è stato uno dei temi più dibattuti degli ultimi tempi, specie dopo gli ultimi DPCM ma ora Mario Draghi ha dato l’ok alla riapertura dopo le festività pasquali.

Le scuole, stando ai decreti governativi, dovevano rimanere chiuse senza distinzioni legate alle fasce di colore.

Molti esperti si sono divisi sulla reale efficacia di questo provvedimento, indicando i bambini fino alla prima media come scarsi vettori e vittime del Covid.

Il Piemonte è in zona rossa dagli inizi di marzo e potrebbe restarci anche dopo pasqua, tuttavia questo provvedimento consentirebbe comunque alla regione di riaprire gli istituti.

Come indicato dal premier in una conferenza stampa congiunta col ministro della Salute Roberto Speranza gli istituti che riapriranno saranno quelli fino alla prima media.

Riapertura scuole: Le parole di Mario Draghi

Molti esperti hanno sottolineato come l’apertura delle scuole debba essere un’esigenza per ragazzi e famiglie.

Molte famiglie hanno lamentato una incompatibilità tra lo smart working e la DAD, specie per il numero di computer domestici. Un discorso che si lega a doppio filo con le esigenze didattiche dei più piccoli.

Per questo motivo Mario Draghi ha aperto alla possibilità di riaprire le classi fino alla prima media dopo le festività di pasqua.

Ecco un estratto delle sue dichiarazioni in conferenza stampa a riguardo:

Le classi scolastiche fino alla prima media sono una scarsa fonte di contagio. I focolai in queste classi sono molto più ridotte quando vengono mantenute le misure restrittive. Alla luce di queste considerazioni abbiamo maturato l’intenzione di riaprire le scuole dopo pasqua”.

Una notizia positiva per i ragazzi che potranno tornare in classe per riassaporare un pizzico di normalità in questi tempi incerti.

L’ultima parola a riguardo tuttavia spetterà al comitato tecnico scientifico che si pronuncerà in maniera ufficiale su questo tema nei prossimi giorni.

1776

Related Articles

1776
Back to top button
Close
Close