Articoli HPEnogastronomia

Michelangelo Mammoliti è il miglior chef dell’anno: il cuoco piemontese premiato dalla Guida di Identità Golose

1537
Tempo di lettura: < 1 minuto

Michelangelo Mammoliti è il miglior chef dell’anno: la Guida di Identità Golose incorona il cuoco piemontese

Michelangelo Mammoliti è il miglior chef dell’anno.

La giovanissima promessa della cucina italiana e piemontese è riuscita ad aggiudicarsi il riconoscimento come miglior cuoco di quest’anno, conferito dalla Guida di Identità Golose.

Si tratta di un grandissimo traguardo, che Mammoliti ha raggiunto all’età di appena 36 anni. Il titolo in questione, infatti, viene ambito ogni anni dai migliori chef sulla scena nazionale. Spesso numerosi talenti dei fornelli non riescono a conseguirlo durante tutto l’arco della propria carriera. Il giovane torinese, che è nato per la precisione a Giaveno, è invece riuscito a portare a casa questo importantissimo premio, facendosi largo tra una concorrenza piuttosto agguerrita.

Il ristorante di Michelangelo Mammoliti

Michelangelo Mammoliti è già riuscito a ritagliarsi un ruolo di spessore nel suo settore, rivestendo l’incarico di executive chef presso il ristorante LaMadernassadiGuarene. Il locale, in provincia di Cuneo, è famoso per la sua proposta culinaria di altissimo livello. E proprio Mammoliti, per la sua capacità di sfruttare al massimo le potenzialità dell’orto, i suoi prodotti e le lavorazioni di carne e pesc, è stato già insignito di 2 stelle Michelin.

Il raggiungimento di questo traguardo è un orgoglio a livello nazionale per tutto il Piemonte. Quest’anno, poi, assume un significato ancora più importante. Da ormai dodici mesi la ristorazione si trova a fare i conti con una serie di difficoltà dettate dall’emergenza Coronavirus. La pandemia ha messo in ginocchio questo comparto, che dovrà rapidamente riprendere terreno dopo questi mesi persi nell’immobilismo.

Sapere che Torino e il Piemonte collezionano un’altra eccellenza a livello enogastronomico fa ben sperare per il futuro di questo settore nei nostri territori. Inoltre, questo rende bene l’idea del buono stato di salute che la cucina piemontese e i suoi locali di punta hanno in questo delicato momento.

(Foto tratta da Identità Golose)

1537

Related Articles

1537
Back to top button
Close
Close