Articoli HPTerritorio

Controlli in Piemonte sulle caldaie: il 20% non è a norma

1583
Tempo di lettura: < 1 minuto

Controlli aumentati e record di sanzioni aumentate in Piemonte per le caldaie non a norma: sono i numeri forniti dall’ARPA nel 2020.

L’ARPA Piemonte, Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale, ha mostrato una crescita delle caldaie non a norma, con un conseguente aumento dell’inquinamento.

La contestazione maggiore è quella legate ai valori di Diossido d’azoto, in una su cinque oltre il valore massimo consentito.

Proprio le emissioni di NO2 sono al centro dei dibattiti sull’inquinamento nella città della Mole, infatti Torino è la terza città europea per emissioni di Diossido d’Azoto.

Malgrado gli inviti comunali, la situazione resta critica e ARPA è dovuta intervenire nel tentativo di ridurre consumi ed emissioni.

Controlli maggiore in Piemonte sulle caldaie: il 20% non è a norma

Le sanzioni comminate in Piemonte dopo i controlli alle caldaie

Il primo numero in crescita è quello legato ai controlli: nel 2020 sono stati revisionati 233 contro i 144 dei dodici mesi precedenti.

Crescono anche le sanzioni, arrivate a 52 contro le 39 del 2019.

La maggior parte delle infrazioni riguarda l’emissione di NO2, infatti il Diossido d’Azoto ha superato i parametri in 43 impianti non a norma contro i 29 dell’anno precedente.

L’ARPA è preoccupata non solo per il numero degli impianti non a norma, ma soprattutto per la quantità di NO2 in eccesso.

Infatti le caldaie a metano non a norma espellono circa il 50% in più di materiale inquinante.

Questi dati portano alla preoccupante stima di 300 tonnellate in più di materiale nocivo espulso nell’aria che respiriamo.

Il dato più preoccupante è quello legato al mancato raggiungimento del rendimento termico minimo: gli impianti non a norma superano l’80%.

Per questa violazione, tuttavia, le norme prevedono un periodo di 180 per adeguarsi prima che venga comminata una multa.

L’ARPA è l’ente con competenza esclusiva per questi controlli, e i numeri mostrano una grande efficienza dell’ente per i controlli.

1583

Related Articles

1583
Back to top button
Close
Close