Articoli HPTerritorio

Sestriere, festa in discoteca con cento persone: multe e locale chiuso

2277
Tempo di lettura: 2 minuti

La festa al Tabata, storico locale notturno di Sestriere, si è conclusa con l’arrivo dei carabinieri

Nella pomeriggio di sabato 16 gennaio un centinaio di ragazzi si sono trovati alla discoteca Tabata di Sestriere per far festa sfidando le norme anti-Covid.

L’evento ha avuto luogo al Tabata, storico locale di Sestriere, comune che sulle vette in provincia di Torino ospitò le Olimpiadi Invernali del 2006.

Un evento in cui le person ballavano sui tavoli e senza alcun riguardo per le regole di distanziamento sociale, interrotta poi in seguito dalle forze dell’ordine.

Una volta arrivati al locale, i Carabinieri sono riusciti ad identificare almeno un centinaio di ragazzi partecipanti alla trasgressione.

Data la chiusura degli impianti e l’inizio della zona arancione a partire da oggi, cento giovani hanno deciso di violare le norme anti-Covid per festeggiare la fine della zona gialla.

L’evento al Tabata di Sestriere, iniziata alle 14 di ieri pomeriggio, era stata organizzata attraverso la pagina Facebook della discoteca.

Con il pretesto di un party in totale sicurezza da protocollo anti-Covid, successivamente la festa si sarebbe dovuta concludere alle 18, per rispettare la chiusura dei bar della zona gialla.

Locandina della festa al Tabata pubblicata sulla pagina facebook del locale

Tuttavia, i Dpcm degli ultimi mesi prevedono chiaramente la chiusura delle discoteche e della sale da ballo

Ma l’annuncio circolava ormai da giorni sulla pagina social della discoteca.

L’orario dell’evento era stato svelato solo poche ore prima dell’inizio.

E all’arrivo dei Carabinieri i partecipanti sono stati fatti uscire all’esterno e agli organizzatori è stato imposto lo spegnimento della musica.

I militari della sezione di Susa hanno poi proseguito con l’identificazione dei giovani e con la multa ai responsabili della festa.

Il proprietario del Tabata sarà severamente sanzionato per non aver rispettato le norme anti-contagio, in particolar modo quelle riguardo al distanziamento sociale.

Mentre al locale sarà imposta una chiusura di 5 giorni.

Solo poche ore fa, sempre sulla pagina dei social del locale è apparso questo post, in cui il gestore spiega quello che sia realmente successo, smentendo le ricostruzioni delle forze dell’ordine intervenute.

“Oggi, dopo mesi il Tabata Music Bar ha riaperto dalle h 14,00. Ringraziamo tutte le persone che hanno partecipato a quest’evento innovativo che ricorda gli anni ‘80 e ‘90, quando si andava nei locali il sabato e la domenica pomeriggio. Un gruppo di persone purtroppo non ha rispettato le regole del protocollo Covid19 nonostante sia i titolari, sia gli addetti alla sicurezza, più volte li abbiano invitati a restare seduti, a non ballare e ad indossare la mascherina, mantenendo le distanze di sicurezza. Taluni di questi hanno filmato e mandato in rete video scatenando l’ira dei presenti e successivamente delle forze dell’ordine poi intervenute per invitare giustamente a chiudere il locale e invitare gli ospiti ad uscire. Alcune testate hanno riportato notizie false e inattendibili. Preghiamo questi di informarsi in maniera reale dell’accaduto e poi scrivere…Non vi è stata nessuna festa, nessun addio alla zona gialla. È stato un pomeriggio fra ragazzi che avevano solo voglia di divertirsi civilmente e rispettando le regole imposte dal protocollo.

2277

Related Articles

2277
Back to top button
Close
Close