Articoli HPTerritorio

Rinviato il Salone del Libro di Torino

1361
Tempo di lettura: 2 minuti

La Pandemia obbliga gli organizzatori del Salone del Libro a posticipare la manifestazione a settembre

Nonostante i precedenti annunci sulle date dell’edizione 2021, ovvero dal 13 al 17 di maggio, il Salone del Libro di Torino sarà rinviato a settembre.

A fronte delle incertezze sull’andamento dell’emergenza sanitaria, il direttivo della manifestazione editoriale più importante d’Italia ha deciso di posporre lo svolgimento dell’evento.

Gli organizzatori della fiera starebbero lavorando per trovare una soluzione e si valuta di fatto il rinvio del Salone del Libro di Torino al prossimo autunno.

Al momento la situazione della Pandemia così come la campagna vaccinale non sono in grado di dare certezze rassicuranti per il futuro prossimo.

Soprattutto per quanto riguarda un evento culturale di tali proporzioni, che a distanza di 4 mesi avrebbe visto la partecipazione di ospiti stranieri e numerosi editori, così come anche di migliaia di potenziali visitatori.

Circostanze che ovviamente non potevano essere trascurate e che, data l’emergenza sanitaria in cui ci troviamo, hanno portato gli organizzatori a posticipare la manifestazione.

Il rinvio del Salone del Libro comporterà quindi non poche difficoltà organizzative.

La complessità che c’è dietro all’organizzazione di un evento che ogni anno attrae in media 150mila visitatori è chiara.

Negli ultimi anni infatti il Salone del Libro è riuscito più volte a proporre edizioni in tempi da record.

Un evidente esempio può essere la versione dell’anno scorso di SalTo Extra, ideata e concretizzata in soli 15 giorni.

Ma per quest’anno gli organizzatori avranno tutto il tempo per realizzare un eccellente programma.

Stand Salone del Libro Torino

L’edizione 2021 del Salone del Libro avrà come titolo “Vita Supernova”

Un nome che intende esaltare il ritorno alla vita attraverso la metafora di una stella supernova, la più potente esplosione stellare.

E che grazie alle illustrazioni di Elena Seitzinger cercherà di trasmettere il desiderio di guardare verso il futuro.

Ciò nonostante, al momento si lavora anche per un ‘piano B’ eterogeneo, che offra una partecipazione all’evento sia in forma online che, il più possibile in presenza.

L’ibridazione della manifestazione in presenza con i sistemi in streaming sembra essere l’unica garanzia del momento.

Le conoscenze digitali maturate negli ultimi mesi verranno integrate alla trasmissione live, proponendo di fatto visite tra gli stand e presentazioni dei libri insieme agli autori.

Una soluzione tanto necessaria quanto all’avanguardia, tenendo conto anche del fatto che il Salone del Libro di Torino non è al momento l’unico grande festival editoriale in difficoltà.

Contemporaneamente infatti, persino il prestigioso Book Fair di Londra si è trovato a dover spostare la data dell’evento dal 29 giugno al 1° luglio.

Così come anche il Book Pride di Milano, che senza aver annunciato le date del 2021 si trova a dover scartare la possibilità di farlo ora.

Inoltre l’evento torinese di settembre avrà la fortuna di evitare la sovrapposizione con altre due grandi manifestazioni editoriali a livello europeo:

La celebre Buchmesse di Francoforte avrà luogo dal 20 al 24 otobre, mentre “Più libri più liberi” a Roma si svolgerà dal 4 all’8 dicembre.

1361

Related Articles

1361
Back to top button
Close
Close