Articoli HPEventi

Agriflor ritorna a Torino il 27 dicembre

1236
Tempo di lettura: < 1 minuto

Durante le feste natalizie torna il mercatino Agriflor in piazza Vittorio a Torino

Anche per la quarta domenica del mese di dicembre torna il mercatino Agriflor in piazza Vittorio Veneto a Torino.

Quello del 27 dicembre sarà ufficialmente l’ultimo appuntamento del 2020 per la fiera dei vivaisti e degli agricoltori piemontesi.

Tuttavia, si tratterà di un’edizione speciale, destinata esclusivamente alle piante alimentari.

Un’edizione che, così come le sue precedenti, avrà luogo attraverso una formula rivisitata e ridotta di FLOR.

Agriflor infatti, ha preso piede come conseguenza dell’emergenza sanitaria, proponendo, a partire da questa estate, un format diverso ma comunque in linea con le norme anti-contagio.

Le quali prevedono ingressi contingentati, controllo della temperatura e dovuti distanziamenti tra i rivenditori e il pubblico.

Ad ogni modo, le edizioni estive, più quelle di ottobre e novembre, hanno registrato comunque un grande successo per la manifestazione vivaistica.

Che anche domenica 27 dicembre proporrà un’interessante varietà di fiori e piante aromatiche, tra cui vari tipi di peperoncino, origano, basilico, santoreggia e tante altre.

Ma ci saranno anche piante commestibili e ornamentali, come frutti di bosco, zucche, tartufi, e piante selvatiche come il topinambur e l’acetosa.

Tutte produzioni agricole di eccellente qualità che saranno affiancate anche da prodotti lavorati a Km 0

Parliamo infatti di marmellate, miele, liquori e confetture di tutti i tipi.

Ma non solo, in esposizione ci saranno anche gli articoli agro-alimentari di Granja Farm.

Una piccola azienda chiomontina che dal recupero di alcune terre della Val di Susa è riuscita a riproporre un servizio di prodotti tipici dei territori valsusini.

Ovviamente, le rigide temperature all’orizzonte richiederanno qualche arrangiamento.

Infatti, al mercatino Agriflor di Torino, non mancheranno bancarelle con piante invernali in grado di resistere a climi freddi e gelidi, come i bonsai, la lavanda e i fiori “stabilizzati” di Artemisia Bio.

Senza dubbio, quest’anno il settore florovivaistico è stato particolarmente colpito dalle conseguenze dell’emergenza sanitaria

Infatti Agriflor offre a tutti i produttori un’ulteriore occasione per mettersi in mostra e far conoscere il proprio lavoro al pubblico, attraverso metodi alternativi.

Come la piattaforma online di Eflor.

Il sito di e-commerce creato dalla Società Orticola del Piemonte, garantisce infatti un ottimo servizio di vendita online.

Permettendo agli utenti di approfondire e di navigare tra centinaia di piante e prodotti, messi “in vetrina” proprio come durante la fiera in piazza Vittorio.

1236

Related Articles

1236
Back to top button
Close
Close