Articoli HPTerritorio

La solidarietà a Torino per il Covid ai bisognosi: donato il cibo invenduto

1260
Tempo di lettura: < 1 minuto

La solidarietà a Torino per l’emergenza Covid non si fa aspettare: i volontari del quadrilatero Aurora si sono mossi per donare cibo alle famiglie in difficoltà.

L’iniziativa è destinata a tutte le famiglie colpite dalla pandemia, che trovano nei volontari fonte di speranza, malgrado le difficoltà di tutti.

L’emergenza ha portato i volontari, soprattutto della zona nord, ha chiedere aiuto ai mercati rionali e ortofrutticoli, che malgrado i rincari per la scarsezza di domanda, non hanno fatto mancare il sostegno.

Solidarietà a Torino per il Covid, i dettagli

Ogni venerdì, i volontari chiedono ausilio al CAAT di Grugliasco, il quale dona dai 300 ai 400 chili di cibo invenduto alle famiglie in difficoltà.

I comitati di quartiere distribuiscono i viveri presso il CecchiPoint a una trentina di famiglia in difficoltà. Le famiglie si sono registrate tramite le scuole elementari Parini e Aurora, e sono per lo più straniere.

La circoscrizione 7, invece, ha emanato un bando per la raccolta fondi per l’acquisto di beni di prima necessità.

Torino Solidale, inoltre, distribuisce generi alimentari nei quartieri di Barca e Bertolla, i quali vengono distribuiti dall’associazione Presenza Solidale a ventuno famiglie.

Nella zona Falchera, altro punto di debolezza sociale, il comitato di sviluppo, assieme alla parrocchia di quartiere si muove in prima persona per la distribuzione del cibo. In questo periodo, però, la chiesa è impegna nella raccolta esclusiva di vestiario, pannolini e passeggini.

1260

Related Articles

1260
Back to top button
Close
Close