Territorio

Il battello Valentino sarà venduto all’asta

1569
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il battello Valentino sarà venduto all’asta, mentre il battello gemello, Valentina, sarà demolito. Questo è il triste destino delle barchette per turisti che navigavano sul Po. La GTT, che ne detiene la proprietà, ha valutato le condizioni delle due imbarcazioni, che nel 2016 subirono ingenti danni a seguito di un’alluvione.

La giunta comunale, ha valutato con tempi piuttosto lunghi il destino dei due battelli, dando il nulla osta alla società di trasporti torinese per procedere sia alla vendita che alla demolizione.

La GTT, infatti, aveva richiesto la possibilità di privarsi delle due imbarcazioni già un anno fa.

Il battello Valentino sarà venduto all’asta: i dettagli

Nel 2016, l’alluvione di novembre danneggiò molto le imbarcazioni, rendendole inabili totalmente o parzialmente allo scopo preposto. La GTT, dopo aver valutato i costi di una eventuale riparazione, ha ritenuto che il Valentino potesse essere rimesso in acqua a seguito di livelli strutturali. Mentre i danni subiti dalla Valentina non permettevano la messa in sicurezza dell’imbarcazione e dei suoi occupanti.

Quindi, dopo l’asta, saranno gli acquirenti a bonificare il Valentino.

Il comune, assieme a GTT, ha deciso di sostituire i battelli con un catamarano da dodici tonnellate. L’ente dei trasporti ha disegnato un identikit, con specifiche tecniche al seguito, per l’imbarcazione idonea a navigare sulle acque del Po. Tuttavia, visti i tempi tecnici, bisognerà aspettare dai dodici ai diciotto mesi per poter procedereall’acquisto.

1569

Related Articles

1569
Back to top button
Close
Close