Articoli HPTerritorio

La prima neve è arrivata in anticipo: imbiancate Sestriere e Ceresole Reale

3198
Tempo di lettura: 2 minuti

Il maltempo porta la prima neve in Piemonte. Anticipo d’inverno a Sestriere e sulle Alpi

È arrivata la prima neve, un po’ in anticipo, imbiancando, fina dalle prime ore del mattino il paese di Sestriere.

E, in effetti, eravamo stati avvertiti. Le previsioni per il weekend prospettavano un deciso calo delle temperature e possibili effetti di marcata instabilità anche a Sud delle Alpi, con la prima neve a quote anche relativamente basse.

Infatti, gli abitanti di Sestriere, si sono svegliati con un paesaggio imbiancato esultando per la prima neve di questo autunno appena iniziato. Ben cinque centimetri sono scesi da questa mattina per la gioia degli addetti ai servizi.

È vero che è in anticipo, ma sono tutti concordi che questa nevica possa far ben sperare per la stagione invernale in arrivo. Già complicata dalla pandemia e dalle necessarie misure di sicurezza.

la torre di sestriere
La prima neve è arrivata in anticipo: imbiancate Sestriere e Ceresole Reale

Le previsioni

Gli amanti della neve possono, dunque, esultare. Il maltempo ha portato le prime nevicate sulle Alpi Piemontesi fino ai 1.700-2.000 metri.

E la prima neve non ha imbiancato solo Sestriere, ma anche Prali e Ceresole Reale, nel Parco nazionale del Gran Paradiso. A tingersi di bianco, in queste ore, anche le cime di Bardonecchia e di Moncenisio. Inoltre, la perturbazione ha portato la prima neve anche sul Nivolet.

La strada provinciale 50 è temporaneamente chiusa dal km 6+700, in anticipo rispetto alla chiusura invernale prevista di solito dal 15 ottobre al 15 maggio. In base alle condizioni meteo dei prossimi giorni, il servizio Viabilità della Città metropolitana di Torino valuterà se vi sono le condizioni per la riapertura.

Secondo le previsioni di Centro Meteo Piemonte, i fiocchi di neve si spingeranno nelle prossime ore fino ai 1.000-1.400 metri sui settori di confine nord-occidentali del Piemonte. Nonostante le schiarite previste in pianure, si avranno nevicate più abbondanti sopra i 1.500-2.000 metri e previsti accumuli nell’ordine dei 5-10 centimetri.

Merito o colpa, che dir si voglia, dell’arrivo del vortice freddo dalla Groenlandia che ha fatto crollare le temperature. Possiamo dire ufficialmente addio alla stagione calda e dare il benvenuto all’autunno.

3198

Related Articles

3198
Back to top button
Close
Close