Articoli HPTerritorio

Solidarietà torinese: dal 5 per mille destinati milioni a scienza e sociale

165
Tempo di lettura: < 1 minuto

L’Agenzia delle entrate ha reso noti i dati relativi al 5 per mille. Ottimi i sostegni alla ricerca medica e alla solidarietà.

La solidarietà torinese confermata anche quest’anno. I ricavi relativi all’anno fiscale 2019 sono positivi per la quasi totalità dei settori aventi diritto al 5 per mille.

Nella classifica dei maggiori beneficiari troviamo al primo posto la Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro di Candiolo, centro oncologico d’eccellenza a livello nazionale, che da sola arriva a 11 milioni di euro.

Nel podio ancora la ricerca scientifica con la fondazione “Faro” (Fondazione Assistenza Ricerca oncologica) e la “Missioni Don Bosco Valdocco”, realtà salesiana che aiuta i bambini di strada, che ricevono rispettivamente 408.000 e 381.000 euro.

Più giù nella graduatoria anche gli atenei torinesi. L’Università di Torino raccoglie oltre 2.000 preferenze che le fruttano 135.000 euro, poco più di 70.000 euro invece per il Politecnico di Torino. A livello nazionale UniTo si attesta al ventinovesimo posto.

5 per mille
Solidarietà torinese: dal 5 per mille destinati milioni a scienza e sociale

Dai dati emergono interessanti new entry e un netto aumento dell’associazione animalista “Le Sfigatte”

La solidarietà torinese non dimentica altre associazioni, magari meno conosciute. Tra le new entry da segnalare l’associazione “I sogni di nonna Marisa”. Nata dopo il triste avvenimento di Piazza San Carlo nel 2017 durante la finale di Champions League, dove la donna, Marisa Amato, rimase ferita gravemente. Travolta dalla folla in preda al panico, ha combattuto tenacemente fino allo scorso anno. La Onlus da sostegno a pazienti con disabilità motorie.

Un vero e proprio exploit per “Le Sfigatte”, associazione animalista molto attiva sul territorio, che raccoglie oltre 50.000 euro, al pari della Fondazione del Teatro Regio di Torino.

Anche l’ambiente è evidentemente nel cuore dei torinesi e non solo. L’ente del Parco Nazionale del Gran Paradiso riceve 115.000 euro e si attesta come il più finanziato di tutto il territorio nazionale.

165

Related Articles

165
Back to top button
Close
Close