Articoli HPEnogastronomia

A Torino si vendemmia in città: record per la vigna della regina

1356
Tempo di lettura: 2 minuti

Vigneto Reale di Villa della Regina: 50 quintali di uve Freisa

È terminata qualche giorno fa la vendemmia alla vigna della regina di Torino e già si parla di “vendemmia della rinascita”.

Sono stati portati in cantina 50 quintali di uve Freisa ricavate dal vigneto impiantato a Torino nel Seicento, oggi gestito dall’azienda vitivinicola Balbiano. Il quale ha dichiarato che “l’annata 2020 è simbolo di speranza”.

Tra le tante vendemmie possibili, una peculiarità sono quelle dei vigneti urbani, sempre più diffusi e curati, in Italia ed in Europa. E, proprio a Torino, è finita una delle più belle, quella del Vigneto Reale di Villa della Regina.

Una vigna storica impiantata nel Seicento e restituita al suo splendore da una serie di interventi di recupero e reimpianto. Da un ettaro vitato sono stati portati in cantina 50 quintali di uve Freisa sane e mature.

La vendemmia 2020

La vendemmia appena conclusa presso la vigna della regina a Torino verrà ricordata come la vendemmia dei record.

È stata un’annata complicata per via del lockdown causato dalla pandemia con tutte le problematiche delle restrizioni obbligatorie. Inoltre le imprevedibilità del meteo hanno creato non poche incertezze, ma sempre con un certo ottimismo per la produzione.

vendemmia torino
A Torino si vendemmia in città: record per la vigna della regina

E difatti la vendemmia della vigna della regina a Torino è stata da Record, da 5 stelle, da 10 e lode. Definitela come volete, ma è il 2020 una grande annata.  Da un ettaro vitato sono stati portati in cantina 50 quintali di uve Freisa sane e mature.

Commenta Luca Balbiano: “nonostante tutto la vite è una fonte d’ispirazione sorprendente: non si ferma mai e si “esalta” nelle difficoltà. Un esempio di reazione a cui ho pensato spesso nei mesi passati: anche dagli ostacoli più estremi si possono ottenere risultati straordinari. Mi piacerebbe che questa vendemmia, ancora più del solito, simboleggi un atto di speranza e di rinascita”.

La vigna della Regina

Il Vigneto Reale di Villa della Regina è l’unico vigneto metropolitano d’Italia e tra i pochi in Europa, con Parigi e Vienna. Una vigna impianta nel Seicento e rimessa in sesto tra il 2003 e il 2006, grazie a un intervento promosso dal Ministero per i Beni Culturali e curato dalle Cantine Balbiano, in collaborazione con Università di Torino e Cnr.

Da anni la vigna di Villa della Regina è nelle mani esperte di Luca Balbiano, presidente del Consorzio delle doc Freisa di Chieri e Collina Torinese. Il suo desiderio che Torino avesse, nuovamente, la sua vigna era talmente forte che, con l’aiuto di suo padre, si informò sul terreno.

La base non era buona, i motivi per lasciar perdere erano tanti, ma la voglia di fare era decisamente maggiore. Da quella volta, il progetto di Luca ha preso sempre più piede tanto da ricevere richieste persino dagli USA.

Villa della Regina ospita uno dei rari esempi di vigneti urbani in tutta Europa, proponendo alla sua Torino di integrare cultura, turismo ed enogastronomia sul suolo cittadino.

1356

Related Articles

1356
Back to top button
Close
Close