Articoli HPCronaca di Torino

Caluso eterno bambino, a 24 anni resta incastrato sull’altalena

1230
Tempo di lettura: < 1 minuto

I vigili del fuoco intervengono per liberarlo

Caluso eterno bambino sale sull’altalena e rimane incastrato.

Il singolare episodio in provincia di Torino ha come protagonista un giovane di 24 anni. Venerdì sera il ragazzo in compagnia di alcuni amici si trovava al parco giochi nei giardinetti di Caluso e forse per goliardia ha deciso di salire sull’altalena.

Solo che poi, ci è rimasto incastrato. Del resto si sa, i giochi nei giardinetti pubblici sono destinati ai bambini ed un adulto potrebbe anche danneggiarli.

Così per liberarlo quando ormai era passata la mezzanotte sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco di Ivrea e Montanaro. I soccorritori hanno dovuto segare le catene dell’altalena con il flessibile per riuscire ad estrarre il 24enne.

Il ragazzo ha poi rifiutato il trasporto in ambulanza ma la vicenda non è passata in cavalleria.

altalena
Caluso eterno bambino, a 24 anni resta incastrato sull’altalena

Caluso eterno bambino incastrato sull’altalena ora rischia di dover pagare i danni

Dopo il salvataggio, i Carabinieri hanno identificato il giovane e gli amici che con lui stavano adoperando l’area giochi.

 L’episodio è stato riferito anche all’amministrazione comunale che nella persona del Sindaco ha espresso la volontà di chiedere un risarcimento per l’altalena rotta.

Non è la prima volta che i giardinetti pubblici vengono utilizzati impropriamente da ragazzi decisamente oltre l’età appropriata per un parco giochi. La voglia di sentirsi ancora bambini a volte danneggia gli attrezzi e le strutture destinate ai più piccoli. A volte, i giochi danneggiati rischiano di diventare un pericolo per i bimbi che li adoperano durante il giorno.

Per questo, molti comuni hanno scelto di incrementare la videosorveglianza negli spazi pubblici così da poter individuare i responsabili e sanzionarli.

Sicuramente una lezione l’ha imparata anche l’eterno bambino di Caluso che forse non perderà la voglia di giocare, ma speriamo continui a farlo con più giudizio.

Ilaria Di Pinto

1230

Related Articles

1230
Back to top button
Close
Close