Articoli HPTerritorio

Ferragosto al museo, un ottimo risultato

359
Tempo di lettura: 2 minuti

Più di 4.000 biglietti venduti per l’Egizio nel weekend

Ferragosto al museo, una scelta di successo.

Nonostante le restrizioni per la sicurezza e la mancanza di turisti provenienti dai paesi asiatici, nel weekend di Ferragosto si sono registrati ottimi risultati.

Niente numeri da record quest’anno, ma l’arte e la cultura non si sono arrese. Al museo Egizio tra venerdì, sabato e domenica sono stati venduti 4.804 biglietti, di cui 1760 solo ieri. Circa 20.000 le visite nelle prime due settimane di agosto.

Numeri che premiano la coraggiosa scelta del polo museale torinese. Il ritorno al consueto orario di apertura sembra aver funzionato e per questo l’Egizio resterà aperto tutti i giorni anche a settembre.

In alcuni casi non sono mancate le code all’entrata. Anche il Museo del Cinema ha registrato numeri significativi. Circa 3.000 ingressi in questo lungo weekend di festa. Alla Reggia di Venaria gli eventi all’aperto hanno attirato numerosi visitatori, facendo registrare in totale 4.375 presenze.

museo dell'auto torino
Ferragosto al museo, un ottimo risultato

Ferragosto al museo, funziona l’ingresso a 1 euro

Nota positiva anche per Gam, Palazzo Madama e Museo d’Arte Orientale, dove l’ingresso ridotto a 1 euro a Ferragosto è stato determinante per il successo.

Anche se la mostra su Andrea Mantegna si è ormai conclusa, nella giornata di sabato sono stati 1.314 gli ingressi a Palazzo Madama che in totale nel weekend ne ha registrati 1.802. Alla Gam i visitatori sono stati 1.528, 1045 al Mao.

Numeri simili, in linea con l’andamento post lockdown, anche al Mauto con 1.500 ingressi e ai Musei Reali con 1.489. Per quanto riguarda il pubblico, oltre a visitatori italiani ci sono anche parecchi stranieri che provengono in larga parte da paesi vicini come Francia, Germania e Svizzera.

I direttori dei poli torinesi si augurano che dopo il Ferragosto al museo, il trend positivo possa continuare anche in autunno, incoraggiando la ripartenza dell’intera città dopo la crisi che l’ha duramente colpita.

Ilaria Di Pinto

359

Related Articles

359
Back to top button
Close
Close