Articoli HPEnogastronomiaTerritorio

Vini piemontesi: Terre del Barolo sul tetto d’Italia

627
Tempo di lettura: < 1 minuto

La migliore d’Italia secondo la classifica stilata da rivista tedesca Weinwirtschaft

I vini piemontesi continuano a ricevere premi e riconoscimenti. Recentemente il Gambero Rosso ha pubblicato la classifica 2020. Son ben 74 le etichette piemontesi premiate quest’anno, a conferma dell’altissima qualità.

Ma come se non bastasse arriva un’altro riconoscimento. Terre del Barolo di Castiglione Falletto, cuore delle Langhe piemontesi, al primo posto tra le cantine cooperative vitivinicole nazionali. A decretarlo l’autorevole rivista tedesca Weinwirtschaft che dal 2010 dedica una classifica rivolta al comparto della cooperazione vitivinicola italiana.

La piemontese Terre del Barolo si posiziona davanti alla abruzzese Cantina Tollo, e alla veneta Cantina Valpolicella Negrar. Non è cosa di poco conto se si considera che la cooperazione vitivinicola italiana sviluppa un fatturato di 6,8 miliardi di euro, il 47% del totale. Pesa per il 62% sull’export e per il 35% di quello domestico.

CASTIGLIONE FALLETTO Piemonte
Vini piemontesi: Terre del Barolo sul tetto d’Italia

La cantina

Quindi al primo posto ancora una volta i vini piemontesi, seguiti da Abruzzo e Veneto.

Terre del Barolo, cantina sociale composta da 280 viticoltori, nel cuore delle Langhe piemontesi in provincia di Cuneo fu costituita l’8 dicembre 1958.

Nei corsi dei decenni Terre di Barolo è cresciuta a tal punto da avere lanciato progetti per l’eliminazione di diserbanti chimici. Tant’è che ha raddoppiato, tra il 2017 e 2019, i vigneti biologi certificati. Passando da 50mila bottiglie annue ad oltre 100mila bottiglie prodotte.

Per chi ha voglia di andare a visitare la cantina, i recapiti sono:

Cooperativa Cantina ”Terre del Barolo” SOC. COOP. AGR.

Via Alba-Barolo N. 8 – 12060 Castiglione Falletto

Numero di telefono: +39 (0173) 262053

627

Related Articles

627
Back to top button
Close
Close