Articoli HPTerritorio

Luoghi del cuore FAI: Piemonte al primo posto

302
Tempo di lettura: 2 minuti

Tra le località più amate dagli italiani c’è la Ferrovia delle Meraviglie Cuneo-Ventimiglia-Nizza

Luoghi del cuore FAI, la classifica provvisoria premia il Piemonte.

Tante le località della nostra regione incluse nelle preferenze del censimento eseguito dal Fondo Ambiente Italiano. Un risultato per il momento provvisorio ma che testimonia comunque la bellezza del territorio piemontese.

La classifica definitiva del Luoghi del Cuore 2020 sarà infatti pubblicata a Febbraio 2021. Alla sua decima edizione, il progetto si propone di ordinare le località preferite dagli Italiani lungo tutta la penisola. Un modo per salvarli dall’abbandono e contribuire alla loro valorizzazione.

La campagna punta alla sensibilizzazione della popolazione sul valore del nostro patrimonio culturale per fare in modo che questi gioielli di inestimabile importanza non vengano dimenticati.

Tra i luoghi più amati nella provincia di Torino troviamo la Sacra di San Michele, che domina da secoli la valle di Susa. Costruita tra il 983 e il 987 sulla cima del Monte Pirchiriano, regala una spettacolare veduta sulla città di Torino e su tutta la vallata. Da più di 185 l’abbazia di origine benedettina è custodita dai Padri Rosminiani che con un lavoro certosino si sono adoperati per la sua crescita.

Dopo l’incendio che la danneggiò nel 2018 fu subito restaurata e oggi continua ad essere uno dei luoghi più affascinanti di tutta la zona. Persino Umberto Eco la usò come ispirazione per l’ambientazione del romanzo Il Nome della Rosa.

Il primo posto della classifica provvisoria è occupato per il momento dalla Ferrovia delle Meraviglie Cuneo-Ventimiglia-Nizza. Si tratta di un’opera di grande ingegno che sfida le leggi della fisica. Infatti, in meno di 50 km in linea d’aria percorre un dislivello di mille metri. Nonostante la sua spettacolarità, la linea ha subito un declino a partire dagli anni Ottanta del Novecento.

Gli investimenti per il suo rilancio e per la messa in sicurezza non sono stati sufficienti a sostenerla. A questo deve aggiungersi anche il problema della doppia gestione italo-francese. Ma la ferrovia resta una delle più belle al mondo e proprio per questo continua a lottare tra i primi posti dei luoghi del cuore.

Ferrovia Cuneo-Ventimiglia-Nizza
Luoghi del cuore FAI: Piemonte al primo posto

Luoghi del Cuore FAI: dal Lago d’Orta al Trenino Biella-Oropa

Tra le numerose bellezze piemontesi in classifica troviamo il Lago d’Orta con il suo ecosistema, racchiuso tra le Prealpi. Il bacino è tristemente conosciuto per l’avvelenamento delle sue acque nel 1926 a causa degli scarichi di rame e solfato d’ammonio dell’industria tessile Bemberg. Oggi l’equilibrio dell’ecosistema è stato in larga parte ripristinato.

Visto il risultato ottenuto con il censimento 2018 il FAI e Intesa Sanpaolo hanno deciso di finanziare un progetto messo a punto dal CNR ISE. L’iniziativa slittata al 2021 causa Covid punta a risanare i sedimenti di una parte del litorale. Lo farà attraverso la coltura di cozze di acqua dolce che fungeranno anche da biosentinelle.

Tanti i voti online anche per il trenino Biella-Oropa che dal 1911 al 1958 collegava la città al santuario Mariano situato sulle Alpi. Dove una volta poggiava la ferrovia resta oggi un sentiero pedonale di grande fascino.

Tra le segnalazioni anche i Casoni dei Risciotti, antichi essiccatoi in disuso situati a 997 metri sul livello del mare nell’Appennino ligure a cavallo tra le province di Alessandria, Genova, Pavia e Piacenza.

E poi ancora l’Ospedale e la Chiesa di Ignazio Gardella ad Alessandria inserite nella classifica speciale dei luoghi storici della salute.

Un Piemonte da scoprire e valorizzare con bellezze architettoniche e culturali riconosciute da tutti gli italiani, come testimonia l’ottimo risultato ottenuto nella classifica fino a questo momento.

Ilaria Di Pinto

302

Related Articles

302
Back to top button
Close
Close