Articoli HPTerritorio

Torino Palazzo Nuovo si prepara alla rinascita

1690
Tempo di lettura: 2 minuti

La sede dei dipartimenti umanistici torna con un nuovo look

Torino Palazzo Nuovo, sarà tutto pronto nel 2021.

La struttura costruita tra il 1961 e il 1966 ha sempre fatto discutere per il suo stile, in contrasto con gli edifici circostanti. È forse proprio il suo essere fuori dal coro a renderlo così particolare.

Dopo cinque anni di chiusura Palazzo Nuovo è finalmente quasi pronto a riaccogliere gli studenti dell’Università di Torino. Dopo l’opera di bonifica dall’amianto, nel 2018 è stato avviato il restyling complessivo: i piani superiori dovrebbero essere terminati per il 2021.

Nell’edificio sono però già avvenute molte trasformazioni. A partire dagli angoli lounge con divanetti e distributori automatici posizionati davanti agli ascensori. Niente più studenti seduti a terra in attesa del colloquio con i professori.

Addio anche al verde linoleum dei pavimenti. Sarà molto strano vederlo in questa nuova veste. Ogni piano dell’edificio avrà un colore diverso: arancione, verde o azzurro.

In quelli superiori si è deciso di abbattere i muri per aumentarne la luminosità. Saranno collegati da una scala a chiocciola che, quasi per tradizione, è stata verniciata con un verde acceso.

Ovviamente, le novità non sono finite. Anche per le lezioni ci saranno nuovi spazi.

torino palazzo nuovo cancello
Torino Palazzo Nuovo si prepara alla rinascita

Torino Palazzo Nuovo l’inaugurazione del polo Aldo Moro a fine estate

Sarà inaugurato a fine estate una nuova area del polo Aldo Moro. Il piano interrato della struttura sarà completamente rivoluzionato.

Al suo interno un supermercato Borello con angolo ristorazione e quattro nuove aule. La più grande avrà 180 posti a sedere. Ma non è tutto.

In costruzione anche un centro congressi con due zone foyer che potranno ospitare i corsi e un’aula magna con una capienza di 400 persone. Sarà il luogo più grande dove organizzare convegni in centro città con dimensioni superiori a quelle della Cavallerizza Reale.

Da fuori il cambiamento di Palazzo Nuovo non sarà poi così evidente. In un certo senso, tutti gli studenti che ne hanno attraversato i corridoi si sono poi affezionati a quel suo colore dalla bellezza discutibile.

Così come alla facciata, sulle cui vetrate, osservando con occhio attento, si può scorgere il maestoso riflesso della Mole.

Ilaria Di Pinto

1690

Related Articles

1690
Back to top button
Close
Close