Articoli HPSanità

Chivasso laparoscopia per ridurre un’ernia addominale: è la prima volta al mondo

1846
Tempo di lettura: 2 minuti

L’intervento mininvasivo su un uomo di 53 anni

Chivasso laparoscopia ernia addominale, operazione da record.

Per la prima volta al mondo l’intervento in endoscopia per la riduzione di un laparocele, un’ernia addominale che si può formare dopo un’operazione chirurgica. Il paziente, un uomo di 53 anni appena operato alla prostata.

Il team di chirurgia generale B dell’ospedale piemontese è riuscito a ridurre l’ernia con la tecnica di separazione anatomica dei componenti secondo Carbonell per via endoscopica. Al posto della tradizionale incisione verticale xifo-pubica, sono invece state effettuate tre piccole incisioni sovra-pubiche da meno di un centimetro.

L’équipe formata dai dottori Salvatore Cuccomarino, Alberto Jannaci e Luca Bonomo ha svolto un ottimo lavoro.

L’ernia in questione era molto limitante per il paziente poichè impediva i movimenti del tronco. In più, causava difficoltà respiratorie e digestive derivanti dall’abbassamento degli organi addominali.

Si tratta di una patologia che generalmente richiede un intervento più invasivo, effettuato con la tecnica della separazione anteriore delle componenti. Con questa operazione, i muscoli della parete addominale vengono separati e reimpiantati utilizzando protesi artificiali.

Ovviamente questo tipo di intervento è assoutamente efficace ma presenta più conseguenze nel post operatorio. È infatti molto più doloroso perchè l’incisione praticata è più grande e questo costringe il paziente a letto per diversi giorni.

L’intervento in laparoscopia consente invece una ripresa più veloce ed è anche meno doloroso.

medici durante operazione chirurgica
Chivasso laparoscopia per ridurre un’ernia addominale: è la prima volta al mondo

Chivasso laparoscopia per ridurre un’ernia addominale: la tecnica usata anche per un tumore al colon

La stessa squadra dell’ospedale di Chivasso è intervenuta chirurgicamente per l’asportazione di un tumore al colon ascendente. La paziente in questo caso era una donna di 83 anni della provincia di Alessandria.

L’équipe ha nuovamente operato in laparoscopia, benchè la tecnica mininvasiva per tali interventi sia ancora poco praticata in Italia. L’operazione è infatti molto complessa ed ha uno standard molto elevato per la chirurgia del colon.

Nonostante ciò, il team del dottor Cuccomarino l’ha utilizzata per la prima volta proprio a Chivasso. Il risultato raggiunto è stato molto buono. Soprattutto per la paziente che si è ripresa molto più velocemente di quanto sarebbe accaduto con la tecnica di incisione tradizionale.

Un altro grande traguardo raggiunto sul nostro territorio e un’ottima notizia per tutti i pazienti.

Ilaria Di Pinto

1846

Related Articles

1846
Back to top button
Close
Close